Ricorso Mediasix S.r.l. - Notifica per pubblici proclami

Giovedì, 05 Marzo 2020

Nel ricorso proposto da Mediasix S.r.l. per l’annullamento, previa sospensione, della interlocutoria pubblicata sul sistema SICEM del Mise in data 11.07.2019 con la quale la società ricorrente è stata definitivamente esclusa dalla graduatoria delle domande ammesse al contributo per l’anno 2018 delle emittenti televisive a carattere commerciale di cui al D.P.R. n.146/2017; di tutti gli atti alla stessa presupposti, conseguenti e/o connessi ivi inclusa la nota interlocutoria del 16.05.2019; la graduatoria delle domande ammesse a contributo per l’annualità 2018 ove pubblicata ed i relativi provvedimenti di approvazione; nonché per l’ammissione della ricorrente nelle graduatorie, ove approvate, delle domande ammesse al contributo per l’anno 2018 delle emittenti televisive a carattere commerciale nel posto ad essa spettante. Nei motivi aggiunti: del provvedimento prot. 60819 dell’11.10.2019, con cui il Mise, a seguito del riesame disposto dal Tar Lazio con ordinanza n. 5650/2019, ha confermato l’esclusione di Mediasix S.r.l. dalla graduatoria delle domande ammesse al contributo per l’anno 2018 delle emittenti televisive a carattere commerciale; di tutti gli atti allo stesso presupposti, conseguenti e connessi, ivi inclusa la nota prot. 55550 del 20.9.2019; della graduatoria definitiva delle domande ammesse al contributo per l’anno 2018 delle emittenti televisive a carattere commerciale, unitamente agli allegati A e B, e del relativo decreto di approvazione prot. n. 61059 del 14.10.2019, pubblicato in pari data; nonché di tutti gli atti allo stesso presupposti, conseguenti e connessi; di tutti gli altri atti già impugnati con il ricorso introduttivo; nonché per l’ammissione della ricorrente nelle graduatorie definitive delle domande ammesse al contributo per l’anno 2018 delle emittenti televisive a carattere commerciale nel posto ad essa spettante, il Tar del Lazio con ordinanza n.1066/2020 del 27.1.2020 ha disposto l’integrazione del contraddittorio nei confronti delle imprese collocate in graduatoria autorizzando la notificazione dell’atto introduttivo e del ricorso per motivi aggiunti per pubblici proclami mediante indicazione in forma sintetica del petitum, delle censure e degli atti impugnati, con comunicazione da pubblicare sul sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo Economico.
In esecuzione della suddetta ordinanza si pubblicano l’ordinanza del Tar Lazio n.1066/2020 e l’integrazione del contraddittorio trasmessa da Mediasix S.r.l.





Questa pagina ti è stata utile?

NO