Verbale di Riunione Jabil Italia S.r.l. (16 luglio 2020)

Giovedì, 23 Luglio 2020

Verbale di Riunione Jabil Italia S.r.l.
Settore ICT
Numero dipendenti 540
Data 16 luglio 2020

In data 16 luglio 2020 si è tenuta la conference video/call convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la situazione della sede produttiva italiana di Marcianise della società Jabil. All’incontro, presieduto dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Alessandra Todde e da Giorgio Sorial dal Ministero dello Sviluppo Economico, hanno partecipato il Direttore Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero del Lavoro Romolo De Camillis del Ministero del Lavoro, l’Assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri, Angelo Irano e Angela Nardone di Anpal Servizi, Paolo Praticò e Tommaso Cafora di Invitalia, Chiara Cherubini del MiSE, l’AD Clemente Cillo e il responsabile HR Antonio Palumbo della società Jabil, assistiti da Lorenzo Chiello di Confindustria Caserta, Giovanni Casto e Leonardo Iacovelli di Softlab S.p.A., Stefano Orefice e Giorgio Orefice di Orefice Generators S.r.l., Mario Schiano e Luigi Punzo di Need Solutions S.r.l., Maria Teresa Mele e Guido Mele di Wattsud S.p.A, Antonio Rinaldi di Solves Consulting, Alessandro Di Napoli di E.S.S. Engineering Service Solution, Pasquale di Paoli di FPM S.r.l. e Aniello Stellato di TME S.r.l. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali di Cgil e Cisl e le segreterie nazionali e territoriali di Failms, Fim Cisl e Fiom Cgil, Uilm Uil, unitamente alle RSU.

L’ing. Sorial ha aperto l’incontro dando la parola all’azienda per gli aggiornamenti in merito al percorso di ricollocazione previsto dall’Accordo del 3 giugno u.s., rispetto all’ultimo incontro del tavolo di confronto ministeriale del 1 luglio u.s.

Il dott. Palumbo ha precisato che ci sono state 115 candidature volontarie al percorso di ricollocazione, la maggior parte delle quali rivolte verso la società Soflab.

Il dott. Casto ha confermato che Softlab ha ricevuto 111 candidature e che in base ai colloqui effettuati, 64 risorse sono state giudicate idonee a ricevere una proposta di assunzione. Ha però segnalato che a causa di un ritardo nei tempi tecnici di acquisizione dell’immobile in cui realizzare le attività, non sarebbe stato possibile iniziare le stesse e pertanto iniziare i rapporti di lavoro prima di gennaio 2021.

Il sottosegretario Todde e le Organizzazioni Sindacali hanno espresso preoccupazione riguardo alla problematica segnalata da Softlab sulle tempistiche di assunzione, osservando che non era stata resa nota in precedenza.

L’ing. Sorial ha interrotto la riunione plenaria per convocare una riunione ristretta a cui hanno partecipato il sottosegretario Todde, l’Assessore Palmeri, il dott. De Camillis, l’ing. Cillo e il dott. Casto e il dott. Iacovelli.
Al termine della riunione ristretta l’ing. Sorial ha comunicato alla riunione plenaria del tavolo ministeriale che le società Jabil e Softlab hanno confermato gli impegni sottoscritti riguardo la percorso di ricollocazione del personale Jabil e inoltre, che la società Softlab si è impegnata ad assumere le 64 unità di personale idonee dal primo settembre 2020 e inoltre ad assumere personale aggiuntivo dal bacino Jabil qualora si ne creasse il fabbisogno e una volta che sarà stata individuata una sede produttiva. Le società Jabil e Softlab riprenderanno il confronto immediato con il supporto della Regione Campania per l’individuazione del sito più adatto alla realizzazione del progetto industriale Softlab e in merito al passaggio delle 64 risorse da Jabil a Softlab.

Il dott. Casto ha confermato quanto detto dall’ing. Sorial e sottolineato che l’impegno di assunzione al primo settembre p.v. è stato preso per riconfermare gli impegni presi in precedenza e la serietà del progetto.

L’ing. Cillo ha confermato quanto detto dall’ing. Sorial e precisato che fino al 31 agosto 2020 le 64 risorse che verranno assunte da Softlab rimarranno dipendenti Jabil e inoltre che il 30 settembre p.v. saranno messe a disposizione di Soflab con contratto di affitto alcune aree per effettuare attività di formazione.

Le Organizzazioni Sindacali hanno espresso soddisfazione per gli impregni presi.
Hanno chiesto alle aziende la massima trasparenza riguardo alle tempistiche di realizzazione dei progetti.
Hanno inoltre chiesto alle istituzioni un supporto per definire insieme a Jabil un percorso di accompagnamento e di formazione dei lavoratori in base alle tempistiche di riassorbimento delle risorse e agli skill richiesti per realizzazione dei diversi piani aziendali.

Il dott. Orefice ha ricordato che ci sono state poche candidature, un solo colloquio non positivo e ha confermato la disponibilità della società Orefice a valutare altre candidature specificando che sono richiesti profili di personale specializzato in meccanica.

Il dott. Stellato ha confermato la disponibilità di TME a riassorbire 10 progettisti di soluzioni di collaudo, di aver ricevuto 6 candidature e di cui sono stati intervistati 4, di cui uno è stato assunto. Rimangono ancora due colloqui da fare.

Il dott. Rinaldi ha confermato la disponibilità di Need ad assumere 20/30 risorse entro settembre e la restante parte entro la fine dell’anno per la realizzazione del progetto della società.

Per quanto riguarda la società Wattsud, il dott. Rinaldi ha precisato di aver chiesto alla società Jabil di pubblicare in bacheca un messaggio ai lavoratori nel quale venisse ribadita la disponibilità ad effettuare colloqui anche informativi e anche l’urgenza a reclutare personale entro e non oltre la data del 31 luglio p.v., oltre la quale la società Wattsud non avrà più interesse a partecipare al tavolo di confronto.

Il dott. Delli Paoli ha confermato la disponibilità da parte di FPM ad assumere sei risorse ed ha precisato che l’azienda sta diversificando le attività verso il settore dell’aeronautica.

Il dott. Di Napoli ha ribadito la richiesta di 25 istallatori in fibra ottica per la società di E.S.S e precisato che l’assunzione di un numero inferiore alle 10/15 unità non giustificherebbe l’avviamento di attività in una sede a Marcianise. Ha comunque manifestato la disponibilità a fare lavorare eventualmente gli addetti in trasferta.

L’ing. Sorial ha chiesto alle aziende di far conoscere i dettagli e le tempistiche di realizzazione dei progetti e i profili richiesti alle Organizzazioni Sindacali, alle quali ha chiesto di fare da tramite con le aziende e i lavoratori per incrociare le candidature spontanee di adesione al percorso di ricollocazione con le esigenze di personale delle società e, inoltre, per individuare eventuali esigenze di formazione in base agli skill richiesti.
Le parti saranno riconvocate dal Ministero dello Sviluppo Economico i primi di agosto per un aggi


Questa pagina ti è stata utile?

NO