Verbale di riunione - Jabil Italia (1 luglio 2020)

Documento: Verbale di Riunione
Azienda: Jabil Italia S.r.l.
Settore: ICT
Numero dipendenti: 540
Data: 1 luglio 2020

In data 1 luglio 2020 si è tenuta la conference video/call convocata dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la situazione della sede produttiva italiana di Marcianise della società Jabil. All’incontro, presieduto dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Alessandra Todde e dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico Giorgio Sorial, hanno partecipato il Direttore Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero del Lavoro Romolo De Camillis e Adriano Lelli del Ministero del Lavoro, Raffaele Ieva di Anpal, Angelo Irano e Angela Nardone di Anpal Servizi, Paolo Praticò e Tommaso Cafora di Invitalia, Chiara Cherubini del MiSE, l’AD Clemente Cillo e il responsabile HR Antonio Palumbo della società Jabil, assistiti da Lorenzo Chiello di Confindustria Caserta, Giovanni Casto e Leonardo Iacovelli di Softlab S.p.A., Stefano Orefice e Giorgio Orefice di Orefice Generators S.r.l., Mario Schiano e Luigi Punzo di Need Solutions S.r.l., Maria Teresa Mele e Guido Mele di Wattsud S.p.A, Antonio Rinaldi di Solves Consulting, Alessandro Di Napoli di E.S.S. Engineering Service Solution, Pasquale di Paoli di FPM S.r.l. e Aniello Stellato di TME S.r.l. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali di Cgil e Cisl e le segreterie nazionali e territoriali di Failms, Fim Cisl e Fiom Cgil, Uilm Uil, unitamente alle RSU.

Il Vice Capo di Gabinetto Sorial, ha aperto l’incontro dando la parola all’azienda per gli aggiornamenti in merito al percorso di ricollocazione previsto dall’Accordo del 3 giugno u.s., rispetto all’ultimo incontro del tavolo di confronto ministeriale del 18 giugno u.s.

Il dott. Palumbo ha precisato che sono proseguiti i colloqui con 109 addetti della sede Jabil di Marcianise che hanno spontaneamente aderito al percorso di ricollocazione.

L’ing. Cillo ha confermato, secondo quanto già sottoscritto nell’accordo del 3 giugno, che le adesioni spontanee riguardano l’intera platea dei 540 addetti della sede di Marcianise, ricordato che le competenze di ciascuno sono state mappate e che proseguiranno i colloqui da parte della direzione con il fine di favorire l’incontro con i profili richiesti dalle aziende dell’area.

Il dott. Casto ha confermato che si stavano ultimando le valutazioni dei profili dei 98 candidati intervistati e che 26 sono risultati non idonei. Per gli altri l’intenzione è di iniziare le prime assunzioni a partire dalla settimana del 6 luglio. Ha confermato la disponibilità a riassumere fino a 190 risorse dal sito di Marcianise se le professionalità saranno corrispondenti a quelle richieste da Softlab.

Il dott. Orefice ha confermato la disponibilità a riassumere 10-15 addetti nell’immediato e che due delle persone intervistate sono risultate idonee e verranno formate a carico dell’azienda.

Il dott. Rinaldi ha confermato la disponibilità da parte di Wattsud a proseguire i colloqui e a riassorbire fino a 20 addetti nell’immediato. Ha inoltre denunciato la campagna di disinformazione in corso sull’azienda Wattsud e che le voci diffuse sono del tutto infondate. Wattsud sta lavorando normalmente e ha commesse da primarie aziende italiane.
Ha inoltre confermato il fabbisogno da parte della società Need Solutions di almeno 40 risorse da acquisire entro la fine dell’anno e poi a seguire fino ad un totale di 80 persone a regime entro 1 anno.

Il dott. Di Napoli ha confermato che non ci sono state candidature spontanee per E.S.S. e che tuttavia, a causa del bisogno immediato di almeno 20 risorse, è stato iniziato un percorso parallelo di selezione dal mercato.

Il dott. Delli Paoli ha dichiarato che non ci sono state candidature per FPM e confermato il bisogno di circa 16 unità di personale qualificato.

Il dott. Stellato ha confermato l’assunzione di 1 risorsa da subito e ribadito la disponibilità ad accogliere candidature spontanee dal bacino Jabil e la necessità di personale con profili professionali medio alti

Il dott. Cafora ha dichiarato che sono quasi conclusi gli incontri individuali di Invitalia con tutte le aziende che hanno manifestato l’interesse a riassumere personale dal bacino Jabil, al fine di avere un quadro di riferimento indicativo degli investimenti previsti per i rispettivi progetti di sviluppo industriale nell’area e degli eventuali strumenti disponibili a supporto degli stessi.

Le OO. SS hanno richiesto chiarimenti in merito ai colloqui intercorsi tra Invitalia e le aziende e ai rispettivi progetti aziendali. Hanno chiesto di definire un percorso di accompagnamento delle risorse della sede di Marcianise da ricollocare che sia compatibile sia con le richieste di formazione per la realizzazione dei singoli progetti aziendali, sia con le tempistiche di realizzazione degli stessi.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro ricordando che le parti saranno riconvocate dal Ministero dello Sviluppo Economico in tempi brevi, a valle delle interlocuzioni per le vie brevi, per continuare il monitoraggio del tavolo di confronto.



Questa pagina ti è stata utile?

NO