Verbale di riunione Azienda Bekaert S.p.A. (21 maggio 2020)

Mercoledì, 27 Maggio 2020

Verbale di riunione Azienda Bekaert S.p.A.
Settore Prodotti fabbricati con fili metallici
Data 21 maggio 2020

Il giorno 21 maggio 2020 si è tenuto un incontro in modalità conference call convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la reindustrializzazione del sito di Figline Valdarno della società Bekeart S.p.A. All’incontro, presieduto dalla Sottosegretaria Alessandra Todde, dalla Sottosegretaria Alessia Morani e dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial per il Ministero dello Sviluppo Economico, hanno partecipato Carmen Toscano e Paolo Tedeschi per la Regione Toscana, il Sindaco Dario Nardella e il capo Gabinetto Giovanni Bettarini della Città Metropolitana di Firenze, il Sindaco di Figline Valdarno Giulia Mugnai, Chiara Mattone, Armando Anastasio e Chiara Cherubini del MiSE, Roberto Secchi per Bekaert assistito da Valeria Morosini di Toffoletto e Paola Fabbrini di Confindustria Firenze, Alberto Sportoletti, Lorenzo Buzzetti, Valentina Rubino e Gaetano Casalaina della società Sernet e le segreterie nazionali e territoriali di Fiom-Cgil, Fim-Cisl, e Uilm-Uil, unitamente alle Rsu.

L’Ing. Sorial ha aperto l’incontro ricordandone la finalità di aggiornamento rispetto al lavoro per la costruzione di un percorso di reindustrializzazione per il sito di Figline Valdarno, che è stato svolto nei mesi intercorsi dall’ultimo tavolo istituzionale convocato dal MiSE.

L’Advisor Sportoletti ha ricordato che sono stati ricollocati 138 addetti sul territorio e che ne rimangono 180, di cui 141 operai, 20 operai specializzati e19 impiegati.
Ha precisato, che al lavoro di verifica dei piani industriali per Figline già illustrati nel corso dei precedenti incontri del tavolo istituzionale, si è affiancata la verifica di un progetto aggiuntivo, presentato da due investitori italiani, che hanno iniziato una due diligence tecnica, e le cui attività di produzione di acciaio e di hose wire, svolgerebbero funzioni complementari nel rilancio industriale del sito.

Le Organizzazioni Sindacali hanno evidenziato l’importanza di un piano industriale per Figline che valorizzi le professionalità qualificate e specializzate del sito. Hanno ricordato che il piano di reindustrializzazione va costruito entro una limitata cornice temporale e chiesto dettagli e condivisione riguardo alle tempistiche e alle modalità di attuazione del suddetto, anche in riferimento al relativo piano occupazionale.

Il dott. Tedeschi ha citato il lavoro svolto dalla Regione Toscana nella valutazione dei progetti industriali per Figline in coordinamento con le istituzioni, e ribadito il supporto della Regione a piani industriali di salvaguardia delle attività industriali e dell’occupazione.

Il Sindaco Nardella, ricordando le complessità che hanno caratterizzato la crisi del sito di Figline Valdarno, ha fatto appello alle parti a lavorare congiuntamente per una soluzione di salvaguardia delle produzioni e dell’occupazione, confermando il supporto della città metropolitana.

Il Sindaco di Figline ha chiesto che vengano attentamente valutate tutte le opzioni possibili per la reindustrializzazione del sito, ricordandone l’importanza per il territorio, sia economica che sociale.

Il Dott. Secchi ha confermato l’impegno della società a vagliare attentamente tutte le proposte per il sito e a favorirne il rilancio e la salvaguardia dell’occupazione. In merito all’utilizzo futuro del supporto degli ammortizzatori sociali per portare a compimento il percorso di reindustrializzazione, la Dott.ssa Morosini ha precisato ci saranno successive verifiche anche con le parti.

L’Ing. Sorial ha confermato il supporto del MiSE a valutare tutti i possibili progetti di rilancio del sito di Figline Valdarno in una ottica di tutela industriale ed occupazionale.

La sottosegretaria Todde ha concluso l’incontro richiamando il lavoro svolto finora dal Ministero dello Sviluppo Economico congiuntamente con gli altri soggetti istituzionali come facilitatori del processo di reindustrializzazione del sito e confermandone l’impegno a tutela dell’occupazione.
Il tavolo ministeriale verrà riconvocato per la condivisione degli aggiornamenti nella seconda metà di giugno.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO