Verbale di riunione - Selta (12 febbraio 2020)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Selta S.p.A. in A.S.
Addetti: 250 circa
Settore: Informatica
Data: 12 febbraio 2020

Il 12 febbraio 2020 si è svolto presso il Ministero dello Sviluppo Economico un incontro riguardante le sedi produttive di Selta S.p.A. in A.S. La riunione era presieduta dal Vice Capo di Gabinetto del Mise Giorgio Sorial, affiancato dalla Chiara Cherubini del MiSE. Erano presenti l’Assessore al Lavoro Piero Fioretti per la Regione Abruzzo, Gennaro Caiazzo per la Regione Campania, Stefano Mazzetti per la Regione Emilia Romagna, Giulia Sforza e Francesca Rosati per la Regione Lazio; i Commissari Straordinari Stefano Crespi e Francesco Grieco per la gestione commissariale. Erano inoltre presenti le Segreterie Nazionali e Territoriali di CGIL, CISL, SLC-CGIL, FISTEL-CISL, FIOM-CGIL e FIM-CISL, unitamente alle RSU.

L’ing. Sorial ha aperto l’incontro chiedendo ai Commissari Straordinari aggiornamenti circa la procedura di cessione dei complessi aziendali autorizzata lo scorso dicembre dal Ministero dello Sviluppo Economico.

I Commissari Straordinari hanno precisato che le attività sono riprese e rispetto allo scorso anno si registra una crescita di fatturato. L’azienda si sta riaccreditando nel mercato e nell’albo fornitori di Enel e Terna. Gli ordinativi attuali garantiscono una buona copertura delle attività nel secondo trimestre del corrente anno e si sta lavorando per le coperture del terzo trimestre. Inoltre, è in corso la riorganizzazione delle attività di Ricerca e Sviluppo per mantenere l’innovatività dei prodotti.
Le udienze di verifica dello stato passivo termineranno entro la fine del mese. Il programma di cessione autorizzato prevede la vendita in blocco dei tre rami di azienda Energy&Automation, Telecommunications e Cyber Security. La cessione avverrà con una procedura di evidenza pubblica, previa autorizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico. La gestione commissariale si sta inoltre interfacciando con la presidenza del Consiglio e il Segretariato Generale della Difesa in quanto alcuni rami di azienda potrebbero essere vincolati da golden power.

Verrà inoltre richiesta l’autorizzazione a chiudere la sede produttiva di Avellino – che registra perdite e i cui immobili non fanno parte dei complessi aziendali – e a trasferirne le attività e il personale ivi addetto, che si compone di 6 unità, nella sede di Tortoreto. Gli addetti di Avellino verranno dotati di incentivi al trasferimento.

Le Organizzazioni Sindacali hanno accolto positivamente le dichiarazioni della procedura circa la ripresa delle attività e circa la cessione in blocco dei complessi aziendali, chiedendo di cercare di evitare cessioni atomistiche. Hanno inoltre chiesto se ci sono spazi per l’acquisizione di nuove commesse e se si sta lavorando in questo senso.

Il dott. Caiazzo ha espresso preoccupazione per la chiusura del sito di Avellino e per il depauperamento industriale e sociale del territorio che ne potrebbe conseguire. Ha evidenziato la presenza delle misure speciali relative all’area di crisi e Zes nel territorio in cui si trova la sede che si ha in programma di chiudere e chiesto di tenerne conto.

L’Assessore Fioretti ha accolto positivamente i passi avanti fatti dalla gestione commissariale ed ha dichiarato il supporto della Regione con tutti gli strumenti dell’area di crisi complessa in cui si trova la sede produttiva aziendale.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro precisando che il MiSE rimarrà in contatto per le vie brevi con i Commissari riguardo alle procedure di cessione e, una volta iniziate, verrà fatto un aggiornamento del tavolo di confronto ministeriale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO