Divisione III - Servizi e professioni, qualita' dei prodotti e dei servizi, professioni non organizzate in ordini o collegi, albi ed elenchi

Via Sallustiana, 53 187 Roma

Competenze

  • disciplina in materia di attivita' imprenditoriali regolamentate;
  • disciplina e contenzioso relativo agli ausiliari del commercio iscritti nel Registro delle imprese e nei residuali albi e ruoli tenuti dalle Camere di Commercio, industria, artigianato e agricoltura;
  • elaborazione di indirizzi in materia di artigianato, con riferimento esclusivo alle disposizioni di pertinenza statale - monitoraggio delle legislazioni nazionali e regionali concernenti la regolazione del settore dei servizi e delle professioni;
  • iniziative per lo sviluppo concorrenziale del settore dei servizi, in coordinamento con la Divisione IV;
  • attivita' concernenti l'informazione in materia di emissioni di C02 di autoveicoli e rapporti con le altre Amministrazioni interessate;
  • studio e analisi in materia di certificazione ed attestazione della qualita' di prodotti e servizi e di carte di qualita' dei servizi pubblici;
  • monitoraggio e pubblicazione dei marchi ed altri attestati di qualita' dei servizi;
  • attivita' di promozione e di informazione sulla qualita' e sull'etichettatura dei prodotti;
  • tenuta dell'elenco delle associazioni delle professioni non organizzate in ordini o collegi.
  • tenuta dell'elenco delle associazioni dei consumatori e degli utenti e gestione dei relativi procedimenti amministrativi;
  • adempimenti in materia di organi responsabili per la soluzione extragiudiziale delle controversie nonche' di rete europea degli organi nazionali per la risoluzione extragiudiziale delle controversie anche alla luce delle disposizioni contenute nel decreto legislativo 6 agosto 2015, n.130, con il quale e' stata data attuazione alla Direttiva 2013/11/UE sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori (c.d. Direttiva sull'ADR per i consumatori);
  • gestione del contenzioso amministrativo e giurisdizionale nelle materie di competenza, ivi compresi i ricorsi gerarchici impropri, e relativi rapporti con l'Avvocatura dello Stato.