Fondo di garanzia per le PMI (Cruscotto)

Emergenza COVID-19

Tutte le operazioni arrivate al Fondo di garanzia dal giorno di avvio dei provvedimenti che hanno potenziato e ampliato l’attività della garanzia dello Stato (DL “Cura Italia" e successivo DL “Liquidità”)

Dal 17 marzo fino al 29 aprile

Domande pervenute

56.858

Finanziamenti richiesti

4.273.056.468

di cui per operazioni fino a 25 mila euro

Domande pervenute

37.463

Finanziamenti richiesti

799.416.940
Decreto Liquidità

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sono diventatele operative le nuove misure previste dal Decreto Liquidità. Il Fondo di Garanzia viene rinnovato e potenziato.  Semplificate le procedure.

Nuovi moduli

Domande per la garanzia al 90%

Dal 23 aprile imprese e professionisti possono inviare la richiesta alle banche e agli altri intermediari finanziari per richiedere la garanzia diretta al 90% o la controgaranzia al 100% (su una garanzia del confidi non superiore al 90% del finanziamento) per importi fino a 5 milioni di euro. Per importi fino a 800 mila euro è possibile richiedere anche una copertura al 100% del finanziamento (90% garanzia diretta più la garanzia del 10% di un confidi).

E’ disponibile la modulistica per la presentazione delle richieste di garanzia ai sensi della Sezione 3.2 del Quadro Temporaneo in materia di aiuti di Stato.


Modulo per la garanzia fino a 25 mila euro

Online anche il modulo per richiedere la garanzia fino a 25 mila euro.

 

Decreto Cura Italia

Sono immediatamente operative le misure del Decreto "Cura Italia". Online la tabella informativa sulle principali novità relative al Fondo.

Estensione

Il Fondo di garanzia per le PMI estende automaticamente la garanzia già concessa sui finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 che rientrano nell’applicazione dell’Addendum all’Accordo per il Credito 2019 sottoscritto, in data 6 marzo 2020, dall’ABI e dalle Associazioni Imprenditoriali in considerazione dell’emergenza COVID-19.
(Per ulteriori informazioni vedi www.fondidigaranzia.it).

Il Fondo di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a) e operativo dal 2000.

La sua finalità è quella di favorire l’accesso alle fonti finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali  portate dalle imprese.

Grazie al Fondo l’impresa ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo, che non offre comunque contributi in denaro.

Secondo le ultime rilevazioni, oltre il 99% delle imprese ha avuto accesso al finanziamento con la copertura del Fondo in assenza della presentazione di garanzie reali.

 

Per maggiori informazioni



Approfondimenti

 

 

 


 Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2020




Questa pagina ti è stata utile?

NO