Treofan: firmato accordo per la reindustrializzazione del sito di Battipaglia

Giovedì, 20 Febbraio 2020

Il gruppo Jcoplastic si impegna a salvaguardare tutti i lavoratori

Un momento dell'incontro

È stato firmato oggi al Ministero dello Sviluppo economico un accordo quadro per la reindustrializzazione dello stabilimento di Battipaglia della Treofan, tra l'attuale proprietà di Jindal, gli acquirenti di Jcoplastic, i sindacati e Confindustria locale, con il quale si porta a compimento con successo un percorso avviato nel mese di gennaio 2019.

È questo l'esito del tavolo su Treofan tenutosi oggi al MiSE, presieduto dalla Sottosegretaria Alessandra Todde e dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, a cui hanno partecipato anche i rappresentanti del Ministero del Lavoro, l'advisor Vertus e gli enti locali.

In apertura dell'incontro, l'advisor Vertus, a seguito delle interlocuzioni avvenute in questi mesi con oltre 160 potenziali investitori che hanno portato alla presentazione di un'offerta vincolante da parte del gruppo Jcoplastic la cui attività, centrata sulla produzione di casse e recipienti in plastica.

Con l'accordo quadro siglato oggi e a cui seguiranno intese in sede locale, Jcoplastic si impegna a realizzare un piano di riconversione dello stabilimento che verrà orientato verso produzioni complementari a quelle del gruppo e destinato anche a fornire i mezzi a trazione elettrica per la distribuzione ai clienti delle produzioni. L'acquirente si è inoltre impegnato a procedere con la salvaguardia di tutti i 51 lavoratori dello stabilimento di Battipaglia in un percorso temporale concordato, nel corso del quale sarà predisposto anche un piano di formazione per i lavoratori.

L'esito positivo della trattativa è stato favorito anche dalla disponibilità di Jindal di cedere l'area e i beni dello stabilimento ad un prezzo simbolico.



Questa pagina ti è stata utile?

NO