Al MiSE la riunione sull’area di crisi di Piombino

Giovedì, 16 Gennaio 2020

Previsti gruppi di lavoro tecnici per accelerare cronoprogramma degli interventi

Immagine decorativa

Si è riunito oggi al Ministero dello Sviluppo Economico il gruppo di coordinamento e controllo dell’area di crisi industriale complessa di Piombino, a cui hanno partecipato la Regione Toscana, la Provincia di Livorno, il Comune di Piombino, l’Autorità portuale, Invitalia, Anpal, RFI e Terna.

Nel corso dell’incontro è stato condiviso un percorso operativo, al fine di definire attraverso dei gruppi di lavoro tecnici un cronoprogramma dettagliato di interventi in grado di accelerare la riqualificazione e il rilancio produttivo del territorio di Piombino.

I gruppi di lavoro, che verranno convocati già nei prossimi giorni, coinvolgeranno sia i soggetti presenti al tavolo che gli stakelhoder necessari alla pianificazione degli interventi in ambito energetico, ambientale, infrastrutturale, nonché alla ricognizione delle risorse finanziarie disponibili. Al termine di questo percorso i risultati raggiunti costituiranno la base per il rinnovo dell'Accordo di programma dell’area industriale di Piombino.

Un ruolo importante per il rilancio di questa area lo avrà la riforma della legge 181 che consente di velocizzare le procedure di assegnazione dei finanziamenti e di estendere la possibilità di presentare progetti innovativi anche alle PMi e alle reti d'impresa.

Il MiSE ha infine comunicato che nei prossimi giorni verrà convocato il tavolo relativo allo stabilimento siderurgico JSW nel corso del quale l'azienda illustrerà il nuovo piano industriale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO