Riunito il Comitato MiSE-Rai

Giovedì, 31 Ottobre 2019

Istituiti tre gruppi di lavoro per studiare l’utilizzo della lingua dei segni, dei sottotitoli e delle audiodescrizioni nei programmi televisivi

Immagine decorativa

Si è riunito ieri presso la sede Rai di Saxa Rubra il Comitato di confronto MiSE-Rai per garantire l’accessibilità al servizio pubblico anche ai cittadini con disabilità ipo-sensoriali.

Alla riunione, presieduta dai coordinatori Elvira Raviele per il MiSE e Stefano Luppi per la Rai, hanno partecipato anche gli altri componenti indicati dal Ministero e dall'azienda, nonché i rappresentanti delle associazioni dei disabili.

Nel corso dell'incontro, il Comitato ha deciso di istituire tre gruppi di lavoro per studiare l’utilizzo della lingua dei segni LIS, dei sottotitoli e delle audiodescrizioni nei programmi del servizio pubblico televisivo. Sono stati inoltre ascoltati i rappresentanti delle associazioni dei disabili, che vivono il disagio di una scarsa accessibilità nell'ambito della propria quotidianità.

Il Comitato ha ricordato gli obiettivi già previsti dal contratto di servizio stipulato tra il MiSE e la Rai, e ne ha fissato di nuovi da perseguire nei prossimi anni, tra cui l’allargamento della programmazione sottotitolata dei TG regionali e di Rainews, nonché di altri programmi di informazione, di intrattenimento e culturali. L'obiettivo è quello di garantire ai cittadini con disabilità ipo-sensoriali un'ampia accessibilità ai programmi del servizio pubblico.

Al termine dell'incontro si è svolta una visita negli studi Rai dove viene realizzata la sottotitolazione in diretta dei programmi televisivi.


Questa pagina ti è stata utile?

NO