Fondo Garanzia PMI, Dr. Bronzino nuovo Presidente del Comitato

Strumento strategico per affrontare la crisi, DL FARE lo potenzia

 

Roma, 30 luglio 2013 - E’ il dr. Giuseppe Bronzino il nuovo Presidente del Comitato di amministrazione del Fondo di garanzia per le PMI.

Il dr. Bronzino è dirigente di ruolo del Ministero dello Sviluppo Economico dal 2010 e ricopre l’incarico di responsabile delle Divisioni “Affari giuridici e normativi” e “Programmazione comunitaria” della Direzione Generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali.

Il Fondo di garanzia per le PMI costituisce uno strumento fondamentale, soprattutto in questa lunga crisi in cui versa il nostro sistema economico, per agevolare l’accesso al credito a decine di migliaia di piccole medie imprese.

Per questa ragione,  il Governo, con il decreto legge n.201 del 2011, ha disposto un cospicuo rifinanziamento del Fondo che, nel corso del 2012, è stato oggetto anche di profonde modifiche normative che hanno riguardato sia l’aumento delle percentuali massime della garanzie prestate a favore delle banche e dei Consorzi Fidi, sia le modalità tecniche di intervento. Da ultimo, con il decreto legge “Fare”, attualmente in discussione in Parlamento per la conversione, sono previsti ulteriori interventi normativi per consentire, anche in ragione del perdurare della crisi, ad un maggior numero di imprese l’accesso agli interventi del Fondo.

Nel 2012 il Fondo ha prestato garanzie  a 61.408 operazioni (+11,2% rispetto all’anno precedente), per un volume complessivo di finanziamenti accolti pari a € 8,2 mld, e un importo garantito pari a € 4,0 mld.

Nel primo semestre del 2013, sia per  effetto delle modifiche apportate alle modalità di intervento del Fondo, sia per le ulteriori difficoltà registrate dalle imprese nell’accesso al credito, si è avuto un notevole incremento di attività. Le operazioni garantite risultano infatti 34.587 (+28,0% rispetto allo stesso periodo del 2012), per un volume di finanziamenti accolti pari a € 4,8 mld (+38,4% rispetto allo stesso periodo del 2012) e un importo garantito pari a € 2,8 mld (+64,8% rispetto allo stesso periodo del 2012).

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO