Verbale di riunione - Acque Minerali d’Italia S.p.A. (12 marzo 2020)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Acque Minerali d’Italia S.p.A.
Addetti: Circa 470
Settore: Agroalimentare
Data: 12 marzo 2020

Il 12 marzo 2020, presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolta in call conference la riunione riguardante l’azienda Acque Minerali d’Italia S.p.A. L’incontro era presieduto dal sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde e dal Vice Capo Gabinetto allo Sviluppo Economico Giorgio Sorial. Erano presenti Stefano D’Addona della Segreteria della sottosegretaria Todde, Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Mazzetti per la Regione Emilia Romagna, Carlo Bianchessi per la Regione Lombardia, l’Assessore al Lavoro Michele Fioroni e Mauro Andrielli per la Regione Umbria, l’Assessore al Lavoro Elena Donazzan e Mattia Losego di Veneto Lavoro per la Regione Veneto. Erano inoltre presenti Massimo Pessina Presidente, Ilaria Pessina Responsabile Relazioni Sindacali e Antonio Paganini CRO della società AMI e le segreterie nazionali e territoriali di FAI-Cisl, FLAI-Cgil e UILA-Uil.

L’ing. Sorial ha aperto l’incontro chiedendo aggiornamenti circa la recente istanza dell’azienda di concordato in bianco e approfondimenti riguardo all’operatività aziendale nel periodo contingente e anche riguardo al piano per la continuità produttiva futura.

Il dott. Paganini ha dichiarato che le produzioni sarebbero riprese in tutti gli stabilimenti in buona parte e per una percentuale dei volumi produttivi di almeno il 60 per cento a partire dalla settimana successiva, con l’obiettivo di tornare ad una ripresa piena in futuro. Ha precisato che le interruzioni dei giorni scorsi erano da intendersi come provvisorie e dovute ad alcune difficoltà legate all’approvvigionamento delle materie prime. L’azienda ha lavorato e sta lavorando per mantenere attivi tutti i contatti commerciali e per il piano concordatario. Rispetto a questo ha precisato che benchè siano attualmente sono in corso colloqui con soggetti terzi non ancora è possibile fornire dettagli. Ha inoltre dichiarato che sarà necessario ricorrere al sostegno degli ammortizzatori sociali.

L’ing. Sorial e le Organizzazioni Sindacali hanno sottolineato che è importante conoscere a breve i dettagli e la tempistica di un piano industriale che garantisca la ripresa e la continuità produttiva in tutti i siti prima di iniziare il confronto sugli ammortizzatori sociali.

Le Organizzazioni sindacali hanno sottolineato la necessità di un confronto dettagliato riguardo all’operatività di tutti i siti e del gruppo e dei relativi marchi. Hanno inoltre invitato l’azienda a condividere informazioni circa le interlocuzioni con soggetti terzi in corso.

Le Regioni Emilia Romagna, Lombardia, Umbria e Veneto hanno chiesto un confronto diretto sin da subito con l’azienda rendendosi disponibili a supportarne il piano industriale con tutti gli strumenti disponibili.

La sottosegretaria Todde ha invitato l’azienda a condividere in piena trasparenza il maggior numero di informazioni possibili e appena sarà possibile, circa il piano industriale di continuità aziendale.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro invitando le parti ad avviare il confronto immediato nei territori per dare corso agli approfondimenti richiesti.
Il Ministero dello Sviluppo Economico rimarrà in contatto con le parti per le vie brevi per offrire tutto il supporto necessario al piano industriale di continuità produttiva ed occupazionale contingente e di lungo periodo. Il tavolo ministeriale verrà riconvocato per successivi aggiornamenti.



Questa pagina ti è stata utile?

NO