Assicurazione Rc-auto: dal 18 ottobre non si dovrà più esporre il contrassegno

Lunedì, 12 Ottobre 2015

Dal 18 ottobre non c’è più l’obbligo di esposizione del contrassegno di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi su tutti i veicoli a motore.

Si realizza così il processo di dematerializzazione partito con decreto dei Ministri dello sviluppo economico e delle infrastrutture e dei trasporti del 9 agosto 2013, n. 110. (come previsto dall’articolo 31 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27).

La banca dati della Motorizzazione
Tutte le informazioni sulla copertura assicurativa dei veicoli sono disponibili nella banca dati presso la direzione generale per la Motorizzazione, aggiornata in tempo reale dalle compagnie di assicurazione.
Le compagnie di assicurazione rilasciano in ogni caso attestazione dell'avvenuta stipula del contratto e del pagamento del relativo premio, che prevale in ogni caso rispetto a quanto accertato o contestato a seguito di consultazione della banca dati.

Resta in ogni caso fermo l’obbligo, previsto dall’articolo 180 del Codice della strada, di tenere a bordo del veicolo il certificato di assicurazione.

La targa dei veicoli 
Sul portale dell’automobilista: www.ilportaledellautomobilista.it è disponibile un’applicazione, ad accesso riservato con le informazioni di dettaglio sulle coperture assicurative collegate al numero di targa dei veicoli in circolazione, a supporto delle verifiche effettuate da parte delle forze dell’ordine.
Questo per garantire maggiore efficienze nei controlli da parte degli organi di polizia e ridurre le frodi assicurative commesse anche attraverso la falsificazione dei contrassegni.
Sempre sul portale è accessibile a tutti un’applicazione che permette di verificare lo stato della copertura assicurativa di un qualunque veicolo a motore, attraverso l’inserimento del corrispondente numero di targa.

Si rafforza in questo modo il contrasto all’evasione dell’obbligo assicurativo per arrivare a migliorare le garanzie di risarcimento delle vittime di incidenti e per ridurre i premi di assicurazione a carico di chi già oggi rispetta tale obbligo.

Per aggiornamenti è possibile consultare la sezione assicurazioni di questo sito e il sito Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO