Imprenditoria femminile

L'intervento ai sensi della legge 25 febbraio 1992 n. 215 (incentivi per l'imprenditorialità femminile) è stato abrogato dal dl n. 83/2012.

L’ultimo bando è stato emanato nel 2005. Il Ministero è competente per la gestione a stralcio.

Dal 2014 è attiva la sezione del Fondo di garanzia dedicata alle imprese femminili ed è stato avviato il Piano finanziamenti per Pmi in rosa e libere professioniste. Dal 2016 è inoltre possibile richiedere le agevolazioni previste dalle misure per l’autoimprenditorialità (Nuove imprese a tasso zero).

Facilitazioni per la creazione di nuove imprese innovative da parte di donne e giovani sono inoltre previste dalla misura Smart & Start.

 

Per maggiori informazioni

 

 

Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2017

 

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO