Riconoscimento delle qualifiche professionali estere VTCT: documentazione

 

 

Nuova procedura di riconoscimento dei titoli di qualifica professionale conseguiti presso i centri accreditati all’ente britannico VTCT con sede a Eastleigh (UK) per esercitare in Italia l’attività di Acconciatore (“VTCT leve1 3 NVQ in Hairdressing” e “VTCT leve1 3 NVQ in   Barbering”)

 

In ottemperanza alla disposizione che impone dal 1° gennaio 2017, il divieto per le PP.AA. di ricevere domande cartacee si mette a disposizione dell’utenza modulistica compilabile informaticamente, senza necessità di scaricarla.

La nuova modulistica elettronica dal 15 novembre 2016 andrà a sostituire quella cartacea fin qui in uso.

Dal 16 novembre 2016 non saranno più accettate domande cartacee.

 

  1. Modulo di domanda
  2. Allegato alla domanda
  3. Istruzioni per la compilazione

 

Modulo di domanda  

 

Il modulo di domanda va  corredato dall'attestazione di pagamento dell'imposta di bollo pari ad Euro 32,00 da  assolvere  tramite  bonifico a favore di: "Bilancio dello Stato Capo VIII, Capitolo 1205, art. 1" BIC: BITAITRRENT - IBAN: IT 07Y 01000 03245 348 008 1205 01 IMPOSTA: Imposta di bollo

 

Questa Amministrazione invierà tutte le comunicazioni riguardanti il procedimento all’indirizzo indicato dall’interessato nella domanda. Sarà, pertanto, cura dell’interessato dare tempestiva comunicazione di ogni variazione dell’indirizzo, mediante comunicazione da effettuarsi con le seguenti modalità: 

L’Amministrazione non sarà responsabile delle comunicazioni non pervenute all’interessato a seguito di trasferimento o errata indicazione del recapito da parte dell’interessato medesimo.

 

Allegato alla domanda 

 

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL'ATTO DI NOTORIETÀ DI CONFORMITÀ ALL'ORIGINALE DI COPIA rilasciata dal richiedente, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445 del 2000 in riferimento alla conformità all’originale dei documenti rilasciati e agli atti e fatti personali esposti. 

Si ricorda che questo Ufficio procede a verifica in ordine alla veridicità dei fatti esposti con la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà  acquisita ai sensi dell’articolo 71 del DPR 445/00 e che l’art. 75 dello stesso D.P.R. dispone la decadenza dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di una  dichiarazione non veritiera nonché l’obbligo per l’Amministrazione di segnalare il fatto all’Autorità giudiziaria, ai sensi dell’art. 331 c.p.p.

 

Istruzioni per la compilazione 

Il modulo deve essere compilato in ogni sua parte. In particolare i campi contraddistinti in colore rosso, sono obbligatori e la loro mancata compilazione rende irricevibile la pratica da parte dell’Ufficio.

Procedendo per ordine nel primo riquadro DATI PERSONALI sono indicati tutti i dati di riferimento del richiedente il riconoscimento.

Il secondo riquadro ATTIVITA’ è obbligato in quanto si tratta di titoli rilasciati dal Regno unito per l’esercizio in Italia dell’attività di acconciatore.

Si richiama l’attenzione sul terzo riquadro ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ nel senso che tutte le dichiarazioni rese dal richiedente sotto rilasciate sotto giuramento, sia per gli atti e fatti personali, sia con riferimento alla conformità all’originale dei documenti rilasciati. Si ricorda che questo Ufficio procede a verifica di veridicità ai sensi dell’articolo 71 del DPR 445/00.

Il riquadro ALLEGAZIONI prevede: un documento di riconoscimento in corso di validità. Si considerano documenti di riconoscimento quelli rilasciati a vista (carta d’identità, patente…) da Autorità pubbliche, riportanti i dati anagrafici e di residenza del titolare nonché la fotografia dello stesso.

Per i soli cittadini non appartenenti all’Unione europea è richiesto il permesso di soggiorno /carta di soggiorno in corso di validità, rilasciato (il permesso) per motivi che permettano l’esercizio di un’attività imprenditoriale autonoma.

Sono poi previste le allegazioni dei certificati NVQ 1, 2 e 3, e la traduzione dei medesimi.

Tutti i predetti documenti devono essere allegati in formato PDF/A non modificabile.

La sezione DICHIARAZIONI prevede (sempre sotto giuramento) l’indicazione dell’inizio e fine corso per ogni livello.

La successiva sezione ALLEGAZIONE richiede

  1. L’allegazione del certificato rilasciato dall’ente certificatore inglese VTCT alla scuola italiana
  2. La dichiarazione sostitutiva del rappresentante legale della scuola autorizzata, contenente data di inizio e fine delle attività formative per ciascun livello; numero di ore di lezione svolte e regolarmente registrate nella documentazione custodita dal centro per ciascun livello di corso nonché contenuti della formazione svolta. Per la redazione del documento si utilizza il fac simile di dichiarazione sostitutiva finora in uso. La modulistica elettronica prevede la scelta tra due opzioni: allegazione dell’originale informatico, firmato digitalmente dal legale rappresentate della scuola o scansione (in formato PDF/A) del documento in originale cartaceo firmato olografamente dal legale rappresentante stesso, con allegazione nello stesso file PDF anche del documento di riconoscimento dello stesso.
  3. Contratto tra la scuola ed il richiedente il riconoscimento. La modulistica elettronica prevede la scelta tra due opzioni: allegazione dell’originale informatico, firmato digitalmente dal legale rappresentate della scuola e dal richiedente o scansione (in formato PDF/A) del documento in originale cartaceo firmato olografamente dal legale rappresentante stesso e dal richiedente, con allegazione nello stesso file PDF anche del documento di riconoscimento del legale rappresentante.
  4. Fatture di pagamento del corso. La modulistica elettronica prevede la scelta tra due opzioni: allegazione dell’originale fattura elettronica o scansione (in formato PDF/A) del documento in originale cartaceo firmato olografamente dal legale rappresentante stesso, con allegazione nello stesso file PDF anche del documento di riconoscimento dello stesso.
  5. Dichiarazione di conformità all’originale del contratto resa dal legale rappresentante della scuola. Anche in questo caso si utilizza il fac simile già in uso. La modulistica elettronica prevede la scelta tra due opzioni: allegazione della dichiarazione, firmata digitalmente dal legale rappresentate della scuola o scansione (in formato PDF/A) del documento in originale cartaceo firmato olografamente dal legale rappresentante stesso, con allegazione nello stesso file PDF anche del documento di riconoscimento dello stesso. Si rammenta che i legali rappresentanti o titolari di impresa individuale hanno dal 2003 l’obbligo di disporre di un dispositivo di firma digitale. Pertanto l’opzione scansione del documento firmato olografamente deve essere motivata.La sezione ONERI TRIBUTARI prevede il pagamento dell’imposta di bollo tramite bonifico al Bilancio dello Stato, secondo le indicazioni dettate dall’Agenzia delle entrate e trasmesse dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dovranno essere indicati
  • Data del bonifico
  • Istituto cassiere
  • Numero della ricevuta di bonificoDovrà essere allegata la scansione del bonifico stesso. Permane l’obbligo di indicare il SUAP presso cui il richiedente presenterà la domanda di iscrizione.  A norma del Codice dell’amministrazione digitale non sono ammessi altri formati diversi dal PDF/A. Il file così compilato deve essere salvato e trasmesso, con tutti gli allegati sopra indicati al seguente indirizzo PEC dgmccvnt.div06@pec.mise.gov.it esclusivamente da altro indirizzo PEC.

Ultima sezione è la FIRMA. Anche qui sono previste due opzioni: firma digitale del documento o firma olografa scansionata (in PDF/A) ed allegata sulla base del modello fac simile allegato.

Dopo le informative sulla privacy, vi è la sezione DOMICILIAZIONE, campo che deve essere obbligatoriamente compilato se il richiedente chiede che ogni informativa relativa al procedimento sia trasmessa ad indirizzo diverso da quello indicato nella sezione DATI PERSONALI. In caso di mancata compilazione l’Ufficio avrà come UNICO riferimento quello indicato in epigrafe. Pertanto: se si clicca sulla prima opzione (SI) si conferma l’indirizzo comunicato in DATI PERSONALI; altrimenti se ne aggiunge uno nuovo. Se il domiciliata rio è un’impresa o un professionista si deve indicare anche l’indirizzo PEC (si ricorda che dal 2009 ed a regime dal 2012 tutte le imprese e professionisti devono avere un indirizzo PEC).

 

Informazioni utili e contatti 

Le informazioni specifiche sulla pratica saranno fornite solo al diretto interessato o a persona incaricata da questi e munita di DELEGA scritta e documento di riconoscimento valido.

 I funzionari responsabili del procedimento, potranno essere contattati scrivendo alla PEC dgmccvnt.div06@pec.mise.gov.it o telefonando  ai rispettivi numeri, che sono indicati, a piè di pagina, nelle comunicazioni ricevute.



Questa pagina ti è stata utile?

NO