Prestazioni occasionali

Le norme dell’Unione europea garantiscono ai prestatori stabiliti in uno Stato membro il diritto di offrire i propri servizi a destinatari residenti in altri Stati membri su base temporanea e senza stabilirvisi.

Questa sezione contiene informazioni relative alla libera prestazione transfrontaliera di servizi e mette a disposizione il modulo da usare per presentare la dichiarazione preventiva necessaria ai professionisti stabiliti in altri Stati membri per prestare legittimamente i propri servizi in Italia.

Entro un mese dal ricevimento della domanda completa (eventualmente completata a seguito delle integrazioni richieste), questa Amministrazione comunicherà al dichiarante l’esito dell’istruttoria sulla dichiarazione trasmessa. Solo a seguito della comunicazione positiva dell’Amministrazione, o solo dopo che sia decorso il termine di un mese senza comunicazioni da parte dell’Amministrazione, il dichiarante potrà svolgere la propria prestazione professionale. La dichiarazione preventiva ha validità annuale.

In questa sezione è inoltre pubblicato l’elenco aggiornato dei prestatori che hanno trasmesso la dichiarazione preventiva, con l’indicazione dell’esito dell’istruttoria sulla dichiarazione e conseguentemente dell’abilitazione o meno ad offrire i propri servizi in Italia. L’elenco riporta anche il periodo di validità della dichiarazione, l’attività professionale del prestatore e lo Stato membro di origine.

A solo titolo di ricognizione sono integrate nell’elenco anche le prestazioni occasionali degli agenti immobiliari, autorizzati tramite la tessera professionale europea (EPC). Per la verifica ufficiale del nominativo dell’agente in libera prestazione titolare di tessera professionale europea si rinvia comunque alla pagina dedicata del portale UE.

 

In ottemperanza alla disposizione che impone dal 1° gennaio 2017, il divieto per le PP.AA. di ricevere domande cartacee si mette a disposizione dell’utenza modulistica compilabile informaticamente, senza necessità di scaricarla.

La nuova modulistica elettronica dal 1° gennaio 2017 andrà a sostituire quella cartacea fin qui in uso.

Dal 15 dicembre 2016 non saranno più accettate domande cartacee.

 

Allegati

 

Ultimo aggiornamento: 22 dicembre  2016

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO