Centri di competenza ad alta specializzazione

A cosa serve 

La misura promuove la costituzione dei centri di competenza ad alta specializzazione su tematiche Industria 4.0, nella forma del partenariato pubblico-privato. I centri di competenza dovranno svolgere attività di orientamento e formazione alle imprese nonché di supporto nell'attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione, da parte delle imprese fruitrici, in particolare delle Pmi, di nuovi prodotti, processi o servizi (o al loro miglioramento) tramite tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0.

 

A chi si rivolge

Operatori pubblici e privati (imprese e altri operatori economici, inclusi quelli che svolgono attività di intermediazione finanziaria e/o assicurativa, associazioni di categoria nazionali o territoriali, etc.), con la partecipazione di almeno un organismo di ricerca.

 

Come funziona

I benefici sono concessi nella forma di contributi diretti alla spesa in relazione a: 

  • costituzione e avviamento del centro di competenza, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo complessivo non superiore a 7,5 milioni di euro
  • progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale presentati dalle imprese, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo massimo non superiore a 200 mila euro per progetto.

Le risorse disponibili sono pari a 20 milioni di euro per il 2017 e 20 milioni di euro per il 2018.

 

Come si accede

Le domande vanno presentate all’indirizzo PEC dgpicpmi.dg@pec.mise.gov.it, dal 1° febbraio e fino al 30 aprile 2018, secondo le modalità indicate nel bando.

 

Normativa e modulistica

 

Comitato esperti

 Decreto di nomina del Comitato (pdf) e atti di selezione di due esperti


Domande di approfondimento

 Vai alla sezione dedicata Centri di competenza - Domande frequenti (FAQ)

 

 

Ultimo aggiornamento: 8 maggio 2018



Questa pagina ti è stata utile?

NO