Abruzzo - Aiuti per l'area del cratere sismico (legge 181/89)

Aiuti per l'area del cratere sismico della Regione Abruzzo tramite ricorso al regime di aiuto di cui alla legge n. 181/1989. Se stai cercando le misure precedenti, vai alla sezione Agevolazioni imprese cratere sismico aquilano

 

Il Ministero dello sviluppo economico attua l’intervento “Rafforzamento e sviluppo del sistema industriale” tramite l’applicazione del regime di aiuto di cui alla legge n. 181/1989. La dotazione finanziaria è di 15 milioni di euro. 

L'iniziativa è realizzata nell’ambito del programma di sviluppo per l’area del cratere sismico della Regione Abruzzo di cui all’art. 11, comma 12, del decreto-legge n. 78/2015, denominato RESTART, approvato con delibera CIPE 10 agosto 2016, n. 49/2016 (pdf).

L'intervento, attivato con circolare direttoriale 24 ottobre 2017, n. 148778, prevede la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nei territori dei Comuni indicati nell’allegato n. 1 alla stessa circolare, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all'attrazione di nuovi investimenti.

È prevista l’apertura di uno sportello ad hoc per i territori interessati, previo finanziamento delle domande già presentate in esito al bando per le aree di crisi industriale non complessa di cui al decreto 24 febbraio 2017 e che non hanno trovato copertura nelle risorse disponibili per lo stesso bando.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito internet dell’Agenzia medesima (www.invitalia.it), a partire dalle ore 12.00 del 12 dicembre 2017.

 

Informazioni e contatti

Per tutte le richieste di chiarimenti ed informazioni contattare esclusivamente la casella di posta elettronica:

info@invitalia.it 

 

Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2017




Questa pagina ti è stata utile?

NO