Riordinamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura

Legge 29 dicembre 1993 n. 580.

Che cos’è:
La legge prevede che la denominazione di "camera di commercio" possa essere estesa, nel territorio nazionale, anche alle associazioni cui partecipino enti ed imprese italiane e di altro Stato estero, che abbiano per scopo statutario la promozione dei rapporti economici con l’Italia e abbiano ottenuto l’iscrizione in un apposito Albo.

Caratteristiche dell’Albo:
L’Albo è tenuto presso la sezione separata dell’Unioncamere e riporta le seguenti indicazioni:

  • denominazione
  • data di costituzione
  • sede legale ed eventuali sedi operative, mezzi di comunicazione
  • data di iscrizione all’albo,
  • data di estinzione della Camera o di revoca dell’iscrizione all’albo
  • nominativi e funzioni degli amministratori
  • servizi alle imprese

Tipo di intervento:
L’iscrizione all’Albo è disposta dal Ministero dello Sviluppo Economico su domanda dell’interessata, previa verifica dei seguenti requisiti:
• esistenza di una struttura minima (assemblea, presidente, collegio dei revisori);
• conformità dello Statuto alle disposizioni  di cui all’art. 3, comma 1 del D.I. 96/2000;
• finalità promozionale per i rapporti con l’Italia;
• assenza nei confronti degli amministratori aventi cittadinanza italiana di condanne penali ai sensi dell’art. 3, comma 1 del D.I. 96/2000;
• benestare della Rappresentanza diplomatica in Italia dello Stato di appartenenza per gli amministratori di cittadinanza non italiana.
La valutazione viene effettuata, tramite apposita conferenza di servizi, sulla base del programma delle attività promozionali eseguite e previste, delle effettive potenzialità d’incremento dei rapporti commerciali con l’Italia, tenuto altresì conto degli indicatori di cui all’Allegato al Decreto 15 febbraio 2000, n. 96.
Per consentire tale valutazione, l’associazione deve aver svolto attività in almeno due anni precedenti a quello in cui viene chiesta l’iscrizione all’albo.

Procedura:
L’associazione interessata deve inoltrare, entro il termine del 30 settembre di ogni anno, specifica domanda al Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per le Politiche di internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi, Divisione V.
La domanda deve essere corredata dai seguenti elementi:
- copia autenticata dell’atto costitutivo e dello statuto;
- eventuale riconoscimento dello stato estero;
- nominativi dei soci, in elenco firmato dal legale rappresentante, con specifica menzione degli enti e delle imprese iscritte nel registro delle imprese presso le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e indicazione dei rispettivi settori economici di attività;
- nominativi  dei componenti gli organi statutari, in elenco firmato dal legale rappresentante;
- dati anagrafici e codice fiscale per gli amministratori in carica di cittadinanza italiana e benestare della Rappresentanza diplomatica in Italia dello Stato di appartenenza per i nominativi di cittadinanza estera;
- copia conforme degli ultimi due bilanci approvati (relativi al biennio precedente l’istanza di iscrizione) e bilancio provvisorio dell’anno in corso;
- relazione sull’attività realizzata nei due anni precedenti l’istanza di riconoscimento, nella frazione di anno in corso e relazione sulle linee di attività programmate per l’anno successivo;
- copia conforme dei verbali assembleari di approvazione dei bilanci e delle attività e delle relazioni degli organi di controllo, per le due annualità precedenti la richiesta di iscrizione all’Albo;
- lista dei servizi offerti alle imprese;
- informazioni sulla struttura professionale e organizzativa dell’Associazione:
a) numero dipendenti
b) dipendenti full-time e relativa qualifica
c) dipendenti part-time e relativa qualifica
d) organigramma (indicando i principali collaboratori del segretario Generale,  le principali funzioni all’interno dell’Associazione e i rispettivi responsabili);
e) informazioni sulla sede: ubicazione, contratto che ne disciplina l’utilizzo, telefono, fax, e-mail, Pec;
f) referente dell’Associazione nei rapporti con l’Amministrazione;
g) C.V. del Presidente e del Segretario Generale dell’Associazione.

Uffici competenti:
Ministero dello Sviluppo Economico
Direzione Generale per le Politiche di internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi – Divisione V
Viale Boston, 25 - 00144 Roma
PEC: dgpips.div05@pec.mise.gov.it

Responsabile del procedimento
Dott.ssa Barbara Clementi, dirigente della Divisione V

Incaricati dell’istruttoria
Dott.ssa Daniela De Giorgi, tel. 06 59932515, e-mail: daniela.degiorgi@mise.gov.it
Dott.ssa Brunella Bellezza, tel. 06 59932612, e-mail: brunella.bellezza@mise.gov.it


Riferimenti normativi:
Legge 29 dicembre 1993, n. 580 (G.U. n. 7 dell’11 novembre 1994)
Decreto 15 febbraio 2000 n. 96 (G.U. n. 94 del 21 aprile 2000) e relativi indicatori allegati.




Questa pagina ti è stata utile?

NO