Investor Visa for Italy: un visto per attrarre investimenti strategici dall’estero

Da dicembre 2017 i cittadini non UE che intendono investire in asset strategici per lo sviluppo e la competitività del Sistema Italia possono richiedere un visto speciale, di durata biennale, che prevede una procedura di rilascio digitale, semplice e veloce.

 

La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto nel Testo Unico sull’Immigrazione (TUI) una nuova tipologia di visto, valido 2 anni, dedicata ai cittadini stranieri provenienti da Paesi non UE che intendono effettuare un importante investimento o donazione filantropica in asset strategici per lo sviluppo e la competitività del Sistema Italia.

Nello specifico, il visto può essere rilasciato per:

  • un investimento in titoli di Stato per almeno 2 milioni di euro;
  • un investimento in una società di capitali italiana per almeno 1 milione di euro;
  • un investimento in una startup innovativa, come definita dal dl 179/2012, per almeno 500mila euro;
  • una donazione filantropica di almeno 1 milione di euro nei settori della cultura, dell’istruzione, della gestione dell’immigrazione, della ricerca scientifica, o della conservazione dei beni culturali e paesaggistici.

La procedura per il rilascio del visto è:

  • interamente online: l’invio delle domande di visto e tutte le comunicazioni successive avvengono tramite il portale dedicato;
  • accelerata: il nulla osta al rilascio del visto viene emesso entro 30 giorni dall’invio della domanda;
  • bilingue: sito web, moduli di candidatura, linee guida e servizi di “customer care” sono disponibili in italiano e in inglese;
  • centralizzata: la Segreteria (presso DG per la Politica Industriale) è l’interlocutore unico per il richiedente visto, e coordina il Comitato inter-istituzionale deputato al rilascio del nulla osta per l’emissione del visto.

 

Riferimenti normativi

 

Per maggiori informazioni:

 

Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 20118



Questa pagina ti è stata utile?

NO