Divisione IV - Analisi del sistema produttivo. Riconversione e riqualificazione dei territori in crisi

Dirigente Dott. CALABRO' Marco
Via V. Veneto, 33 00187 Roma
(+39) 06 4705 2663

Competenze

    • studi, ricerche, rilevazioni e monitoraggio sull’andamento del sistema produttivo nazionale, sulle situazioni di crisi industriale di rilevanza nazionale e sui settori produttivi emergenti di particolare interesse della Direzione generale;
    • implementazione del Piano Nazionale Industria 4.0 e attività di monitoraggio e valutazione delle relative policy per favorire la trasformazione tecnologica e digitale del sistema produttivo;
    • banca dati, open data, per il monitoraggio del sistema imprenditoriale italiano e confronto con il sistema internazionale;
    • gestione, coordinamento e monitoraggio delle attività dell’Osservatorio dei servizi pubblici locali in collaborazione con le altre Amministrazioni pubbliche competenti in materia;
    • azioni per il coordinamento e l’integrazione delle politiche a favore dell’innovazione e per lo sviluppo della competitività in collaborazione con la divisione III;
    • supporto al Direttore generale per i rapporti con gli uffici di diretta collaborazione con il Ministro e con i Sottosegretari di Stato in materia di politica industriale, competitività, piccole e medie imprese;
    • supporto tecnico all’elaborazione di proposte per il DEF e la legge di stabilità per la parte di competenza della Direzione generale, in collaborazione con le divisioni I e II in coordinamento con le altre Divisioni;
    • supporto all’individuazione delle priorità della Direzione generale per la definizione degli obiettivi strategici di cui alla Direttiva Generale del Ministro nonché all’attuazione del programma di Governo;
    • gestione e aggiornamento delle procedure informatiche e delle banche dati affidati alla Direzione generale, in collaborazione con la divisione I;
    • alimentazione ed aggiornamento dei siti internet ed intranet del Ministero, in raccordo con la Direzione generale competente;
    • supporto al direttore generale nell’attività di gestione amministrativa e contabile della "Struttura per le crisi d’impresa" di cui all’articolo 1, comma 852, della legge 27 dicembre 2006, n. 296;
    • studi, pareri e proposte di modifica e semplificazione, in collaborazione con la divisione II, della normativa nella materia della crisi d’impresa, con particolare riguardo alle misure di prevenzione delle crisi;
    • politiche e programmi di reindustrializzazione e riconversione delle aree e dei settori industriali colpiti da crisi industriale complessa e non complessa, in collegamento con le altre strutture del Ministero e le altre Amministrazioni;
    • attività amministrativa relativa alla chiusura della gestione del Fondo per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà (delibera CIPE 24 aprile 2007, n. 22);
    • gestione delle risorse di cui all’articolo 1, comma 30, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, per la prosecuzione degli interventi volti alla soluzione delle crisi industriali, consentiti ai sensi del decreto-legge 1º aprile 1989, n. 120, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 maggio 1989, n. 181;
    • segreteria ed attività di supporto tecnico al Nucleo degli esperti di politica industriale di cui all’articolo 3 della legge 11 maggio 1999, n. 140;
    • partecipazione ai lavori di comitati tecnici, di albi, di commissioni e comitati interministeriali previsti dalle normative ambientali. Partecipazione ai lavori del sistema di certificazione ambientale e rapporti con l'organismo nazionale competente in materia di Ecolabel ed Ecoaudit;
    • attività di vigilanza e controllo sui consorzi obbligatori per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti e su altri sistemi collettivi ove previsto dalle normative ambientali;
    • partecipazione ai procedimenti per la valutazione ambientale strategica (VAS), per la valutazione d'impatto ambientale (VIA), per l'autorizzazione ambientale integrata (IPPC) e per la definizione delle migliori tecnologie disponibili (BAT);
    • partecipazione alle attività connesse con i procedimenti di bonifica e di messa in sicurezza dei siti industriali inquinati.