sito del ministero dello sviluppo economico

INFORMATIVA

Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli. Per saperne di piu'

OK

Verbale di riunione - Miroglio

In data 19 Settembre 2014 si è tenuto un incontro riguardante la situazione della Miroglio. Alla riunione sono presenti la Dr.ssa Manuela Gatta del Mise, il Dr. Giuseppe Recchia della Regione Puglia, il Sindaco di Ginosa Dr. Vito De Palma, l’Ass. di Castellaneta Dr. Giuseppe Angelillo , il Dr. Bruno Vitiello di Logistic Trade accompagnato dai collaboratori, le OOSS nazionali e territoriali FILCTEM CGIL, UILTEC UIL, FEMCA CISL nonché le RSU.

L’Azienda ha presentato il progetto sul sito di Ginosa con l’impegno ad assumere 45 persone a tempo indeterminato senza periodo di prova dal bacino dei lavoratori ex Miroglio.  La  Societá ha ribadito quanto segue:

  • la Logistic & Trade srl entro 15 mesi dalla comunicazione dell'approvazione del PIA, procederá a formulare n. 45 proposte occupazionali al personale ex Miroglio attualmente iscritto nelle liste di mobilitá;
  • le proposte occupazionali saranno formulate per assunzioni a tempo indeterminato in categoria operaia e con applicazione di CCNL sottoscritto da O.S.  Comparativamente più rappresentative del settore;
  • la Società procederá alle prime 10 assunzioni non oltre 5 mesi dall' approvazione del PIA ed a ulteriori 10 assunzioni entro 10 mesi dalla data di approvazione;
  • le ulteriori e successive assunzioni saranno effettuate entro il termine ultimo fissato nel programma approvato, in relazione alle esigenze tecnico organizzative scaturenti dall'implementazione del nuovo sito industriale di Ginosa.

Dopo ampia discussione le Istituzioni e le OOSS hanno fermamente chiesto all’azienda di rivedere la tempistica delle assunzioni e di incrementare il numero delle medesime, tenuto conto sia della strumentazione messa in campo dalla Regione Puglia per il supporto all’iniziativa imprenditoriale sia della possibilità di poter già usufruire del sito per i necessari lavori di riconversione, su iniziativa più che tempestiva del Comune di Ginosa. La richiesta delle parti sociali e delle Istituzioni potrebbe essere ulteriormente sostenuta dalla possibilità di accompagnare il percorso assunzionale con gli strumenti consentiti dalla Legge.  
 
Le parti sociali chiedono inoltre che per eventuali ulteriore necessità di personale l’azienda attinga dal bacino ex Miroglio.

L’Azienda, fermi gli impegni e le condizioni sopra esplicitati dichiara la disponibilità a valle delle verifiche effettuate presso gli enti interessati ed il Ministero del Lavoro,ad assumere complessivamente 50 lavoratori. Dichiara altresì che, compatibilmente con le esigenze tecniche organizzative, ulteriori assunzioni da parte della stessa società rispetto al numero definito a valle dell’incontro ministeriale avranno come destinatari il lavoratori del bacino ex Miroglio iscritti nelle liste di mobilità alla data di cessione dello stabilimento al Comune di Ginosa. Infine l’Azienda chiede alla Regione di sollecitare l’iter autorizzatorio di tutta la procedura  di finanziamento, ivi comprese le eventuali autorizzazioni ambientali.        

In conclusione le Istituzioni (Mise, Regione Puglia, Comune di Ginosa) e le OOSS hanno preso positivamente atto delle affermazioni ulteriormente migliorative dell’azienda ritenendo necessario un ulteriore confronto a livello locale, sulle tematiche relative all’organizzazione aziendale. Il tavolo del Mise rimane aperto e verrà convocato su richiesta delle parti per le successive verifiche il Mise si impegna altresì ad agevolare per le proprie competenze la positiva evoluzione della vertenza.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva