Small Business Act

small bisness actCon la pubblicazione nel giugno 2008 dello Small Business Act (SBA) da parte della Commissione Europea, si sono gettate le basi per l’inizio di un percorso volto alla creazione di un ambiente economico focalizzato sulle piccole e medie imprese, secondo lo slogan “Pensare anzitutto in piccolo”.

Il nome simbolico di “Act” dato allo SBA sottolinea la volontà di riconoscere il ruolo centrale delle PMI nell’economia europea e, per la prima volta, di attivare un quadro di interventi per le imprese molto articolato, grazie a dieci principi guida per la formulazione e l’attuazione delle politiche sia a livello dell’Unione europea che dei singoli Stati membri.

Tali principi sono essenziali per valorizzare le iniziative a livello dell’Unione, per creare condizioni di concorrenza paritarie per le PMI e per migliorare il contesto giuridico e amministrativo nell’intera Ue.

I dieci principi sono i seguenti:

  1. dar vita a un contesto in cui imprenditori e imprese familiari possano prosperare e che sia gratificante per lo spirito imprenditoriale;
  2. far sì che imprenditori onesti, che abbiano sperimentato l’insolvenza, ottengano rapidamente una seconda possibilità;
  3. formulare regole conformi al principio “Pensare anzitutto in piccolo”;
  4. rendere le pubbliche amministrazioni permeabili alle esigenze delle PMI;
  5. adeguare l’intervento pubblico alle esigenze delle PMI: facilitare la partecipazione delle PMI agli appalti pubblici e usare meglio le possibilità degli aiuti di Stato per le PMI;
  6. agevolare l’accesso delle PMI al credito e sviluppare un contesto giuridico ed economico che favorisca la puntualità dei pagamenti nelle transazioni commerciali;
  7. aiutare le PMI a beneficiare delle opportunità offerte dal mercato unico;
  8. promuovere l’aggiornamento delle competenze nelle PMI e ogni forma di innovazione;
  9. permettere alle PMI di trasformare le sfide ambientali in opportunità;
  10. incoraggiare e sostenere le PMI perché beneficino della crescita dei mercati.

Nel 2010 l’Italia, fra i primi Paesi europei, ha approvato la Direttiva di attuazione dello SBA, che ha previsto, tra le altre cose, il monitoraggio continuo delle politiche messe in campo a sostegno delle PMI e la predisposizione di una Legge annuale per le piccole imprese.

Inoltre, con l'obiettivo di tener conto delle diverse realtà economiche e territoriali presenti in Italia, si è avviato un processo di “regionalizzazione” dello SBA come già proposto dal Ministero dello Sviluppo Economico in occasione della SBA Review del 23 febbraio 2011. Ad oggi, alcune Regioni italiane hanno già dato avvio all’attuazione dello SBA a livello locale e nominato un “Mr PMI” regionale.

 

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva