Verbale di incontro - Bekaert

In data 21 Settembre 2018 si è tenuto un incontro relativo alla situazione della Bekaert. Alla riunione erano presenti il VCG Ing. Sorial, il Dr. Castano del Mise , il Presidente della Regione Toscana Rossi insieme al Cons. Simoncini, Dr. Tedeschi, Dr.ssa Toscano, i Rappresentanti dell’Azienda Bekaert Mr. Lippens, Dr. Secchi, Dr. Zonta, il Dr. Sportoletti di Sernet, la Dr.ssa Morosini e la Dr.ssa Mancini, la dr.ssa Fabbrini di Confindustria Firenze, la Rappresentate del Comune di Figline Giulia Mugnai, le OOSS Nazionali e Territoriali Fim Cisl, Uilm Uilm, Fiom Cgil, CGIL, CISL, UIL, e le Rsu.

Il Dr. Castano ha introdotto la riunione comunicando che con questo incontro si da continuità a quello precedente e che nel frattempo sono successe cose importanti quali l’Accordo raggiunto in sede ARTI (Agenzia regionale Toscana per l'impiego) riguarda solo la sospensione dei termini della procedura ( accordo del 07 Agosto 2018),termini che hanno ripreso a decorrere dal 03 Settembre con la scadenza della procedura il 03 Ottobre e l’impegno importante preso per la reintroduzione della Cassa Integrazione per cessazione unicamente per il caso Beakert. La discussione viene quindi avviata per individuare un percorso che sia gestito da tutti. E’ noto che la situazione è difficile ma si può lavorare per trovare una intesa finalizzata ad individuare nuove opportunità condivise. Ha quindi dato la parola ai Rappresentanti dell’Azienda.

Il Dr. Sportoletti di Sernet ha comunicato che vi sono stati vari interessamenti da parte di alcune aziende per subentrare nel sito. L’azienda ha inoltre aggiunto alcuni elementi per una possibile trattativa rispetto ai precedenti incontri, ovvero:

  • la volontà di incentivare le uscite dei lavoratori, elemento che sarà oggetto della futura discussione tra le parti,
  • la volontà di incentivare, anche attivando gli strumenti disponibili a livello istituzionale sia nazionale che locale, le Aziende che decideranno di riassumere i lavoratori, elemento che sarà oggetto della futura discussione tra le parti
  • ha inoltre aperto alla ricerca di nuovi soggetti interessati che siano operativi nell’attività di Filo Tubi
  • ha dato la disponibilità, in caso di raggiungimento di un accordo entro il termine di conclusione della procedura del 3 ottobre pv, di mantenere aperto e produttivo il sito fino a dicembre 2018, nel caso contrario l’azienda ha confermato che i licenziamenti potranno essere intimati dal 3 ottobre p.v.

Le OOSS hanno chiesto che il Governo dia la certezza sul Decreto di Cassa integrazione al fine di gestire il processo di reindustrializzazione in continuità di rapporto di lavoro, pur avendo valutato positivamente alcuni elementi di apertura (possibilità di accedere ad incentivi all’esodo, possibilità di aprire lo “scouting” ad aziende specializzate nei settori sopracitati). Hanno inoltre chiesto che il capannone venga messo a disposizione di un nuovo potenziale acquirente.

Il Presidente della Regione Rossi ha valutato come elemento di novità l’ipotesi di lavoro determinata da alcuni interessamenti al sito, ma manca ancora il Decreto di Cassa integrazione per gestire l’intero processo.

Il Vice Capo di Gabinetto Ing. Sorial ha confermato l’impegno del Governo per la Cassa così detta per Cessazione per il caso Bekaert (inserito del Decreto Genova) impegno preso e mantenuto nel Consiglio Ministri ma che verrà reso operativo solo dal momento, come noto, della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Si attende pertanto l’operatività del Decreto a valle della pubblicazione.

Il Dr. Castano ha comunicato che un nuovo incontro verrà convocato prima della data del 3 Ottobre p.v. confidando che tutti i passaggi necessari siano stati conclusi.



Questa pagina ti è stata utile?

NO