Verbale di incontro - Honeywell

In data 19 settembre 2018 si è tenuto un incontro riguardante la situazione della Honeywell. Alla riunione presieduta dal Vice Capo di Gabinetto Ing. Sorial e dal Dr. Castano, Resp. UGV del Mise, hanno partecipato il Vice Presidente Lolli della Regione Abruzzo, il Rappresentanti dell’Azienda Dr. Scopigno insieme al Dr. Cirieco e l’Ing. Sportoletti Advisor dell’Azienda, le OOSS nazionali e territoriali di categoria (FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM-UILM, UGL MET) nonché le RSU.

Il Dr. Castano in apertura riunione ha comunicato che l’incontro odierno è finalizzato a dare un aggiornamento sulla reindustrializzazione della Honeywell oltre ad informare la parti in merito ad una ulteriore manifestazione di interesse pervenuta .

Il Dr. Cirieco ha confermato che c’è una nuova manifestazione di interesse, al momento non è possibile fornire i però i dettagli, quindi a giorni verrà fissato un incontro di aggiornamento per completare l’informativa oltre a dare risposta alle domande note poste dalle OOSS nell’incontro precedente. Con riferimento alla terza manifestazione pervenuta non ci sono ad oggi notizie sufficienti per rendere le risposte paragonabili a quelle degli altri due soggetti. Sarà quindi necessario aggiornarci a breve.

Il Dr. Sportoletti ha informato sullo stato di avanzamento delle due proposte entrando nel dettaglio delle manifestazioni pervenute, che prevedrebbero l’assunzione della forza lavoro distribuita su un arco temporale che può passare dai tre ai cinque anni e con una graduale assunzione dei lavoratori, inizialmente anche con forme di contratto a tempo determinato.

Le OOSS hanno chiesto di conoscere l’impatto occupazionale nel dettaglio ed hanno ricordato l’importanza della tempistica in quanto (qualora non fosse possibile recuperare la cassa per cessazione) i 337 lavoratori sono attualmente in Naspi e 129 persone non hanno ancora aderito ad un percorso di outplacement. Hanno ribadito che oltre al capannone sarebbe opportuno supportare l’operazione con altre risorse, oltre a questo era stato chiesto al management della multinazionale un incontro sull’aspetto del recupero della contribuzione dovuta dall’Azienda ai lavoratori. Una parte del sindacato ha dichiarato che allo stato attuale, i piani devono essere migliorati ed hanno dichiarato la propria contrarietà a soluzioni che vedano una assunzione a tempo determinato dei lavoratori.

Il Vice Presidente Lolli ha dichiarato la disponibilità della Regione Abruzzo a confrontarsi anche con i soggetti che non dovessero essere scelti da Honeywell, per esaminare alternative che la Regione fosse in grado di offrire. La Regione ha infatti a disposizione un bando per cofinanziare assunzioni in sede locale, qualsiasi azienda voglia presentare un piano la Regione è disponibile a valutarlo anche supportando nella ricerca di ulteriori siti per le manifestazioni che non dovessero avviare il percorso con Honeywell.

L’Ing. Sorial ha chiarito che si sta parlando di reindustrializzazione, ma in questo caso la cassa non ha come presupposto il rapporto di lavoro in quanto i lavoratori sono stati licenziati dall’azienda.

Il Dr. Castano ha ribadito che il Mise solleciterà un incontro con il Management che aveva dato la propria disponibilità a venire in Italia dalla fine di Settembre, avente per oggetto la contribuzione dovuta ai lavoratori. Il prossimo incontro sarà fissato per il giorno 27 Settembre 2018 alle ore 17.00.



Questa pagina ti è stata utile?

NO