Verbale di riunione - Mediamarket

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Mediamarket S.p.A. (marchio Mediaworld)
Settore: Commercio
Data: 4 luglio 2018

Il 4 luglio 2018 si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico una riunione riguardante l’azienda Mediamarket S.p.A. La riunione era presieduta da Giampietro Castano del Ministero dello Sviluppo Economico. Erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonio Genova per la Regione Lombardia, Giulia Sforza per la Regione Lazio, Alessandra Bergamo e Fabio Fusari, rispettivamente responsabile del personale e responsabile delle relazioni sindacali di Mediamarket, assistiti da Enzo De Fusco ed Enrico Betti di Confcommercio. Erano inoltre presenti i rappresentanti sindacali nazionali e territoriali di FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL, unitamente alle RSU.

Al termine di un ampio dibattito, basatosi sulla proposta formulata dell’azienda a margine dell’ultima riunione presso il MiSE del 28 giugno u.s. e contenente le modalità di riduzione dell’orario lavorativo al fine di riassorbire la necessità dei trasferimenti attualmente in atto, il Dott. Castano ha registrato l’indisponibilità delle parti a raggiungere una intesa negoziale.

Il dott. Castano ha invitato l’azienda a non mettere in atto i trasferimenti ribadendo che il Ministero dello Sviluppo Economico non li condivide in quanto creeranno un forte disagio ai singoli lavoratori che potrebbe portare alla perdita del posto di lavoro. Prendendo atto della situazione negativa che si è venuta a creare, ha di nuovo invitato le parti a cercare un’intesa anche nelle sedi locali.

Le Organizzazioni Sindacali hanno registrato con rammarico che l’azienda non ha accolto le proposte delle rappresentanze sindacali in merito alla riduzione dell’orario di lavoro che avevano invece raccolto la disponibilità dei lavoratori a contribuire a risolvere il problema dei trasferimenti con proprie risorse. Hanno inoltre chiesto che si allegasse al presente verbale la proposta riguardante la sede di Caserta (pdf) che è stata rifiutata dall’azienda ed hanno dichiarato che verranno formalizzate altre proposte per gli altri punti vendita. Hanno poi chiesto l’azienda l’impegno a riprendere la trattative per la sede. Hanno ribadito la richiesta già fatta in precedenza all’azienda di fornire i dati riguardanti gli organici dei singoli punti vendita e i criteri che sono stati utilizzati per scegliere le risorse da trasferire. Hanno infine segnalato che l’azienda negli ultimi anni ha fatto un pesante utilizzo di ammortizzatori sociali.

La dott.ssa Bergamo ha dichiarato che nel corso della lunga trattative sono stati fatti molti passi avanti ed ha confermato la disponibilità a valutare le propose delle Organizzazioni Sindacali. Ha poi sottolineato che la proposta dell’azienda contiene pochi elementi indispensabili per sostenere eventuali richieste individuali. Ha confermato la disponibilità a riprendere le trattative a livello locale anche per quanto riguarda la sede.

La dott.ssa Sforza e il dott. Genova hanno espresso l’auspicio che si riprenda la trattativa al livello territoriale e a tal fine ha offerto la piena assistenza delle rispettive Regioni.

Il Dott. Castano ha chiuso l’incontro sottolineando che il tavolo di confronto tra le parti presso il MiSE rimane aperto nell’auspicio che si arrivi ad una soluzione positiva.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO