Verbale di riunione - Cabina di Regia per l’azienda Natuzzi

Il giorno 11 maggio 2018 si è svolta presso il Ministero dello sviluppo economico la riunione di aggiornamento della Cabina di Regia per l’azienda Natuzzi. Alla riunione, presieduta dal Vice Ministro Teresa Bellanova, hanno partecipato Giampietro Castano, responsabile della Struttura per la Crisi di Impresa, Andrea Battiston, Emanuela Procoli e Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Andrea Annesi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,  Leo Caroli, Presidente della Task force occupazione della Regione Puglia ed Elisabetta Biancolillo dirigente della Task force occupazione della Regione Puglia, Gaetano Guerrieri in rappresentanza della Regione Basilicata, Corrado Diotallevi in rappresentanza di Invitalia, Antonio Cavallera responsabile HR Natuzzi e Giancarlo Renna responsabile comunicazioni di Natuzzi, assistiti da Valerio Valla e Giuseppe Bisceglie di Confindustria BAT, unitamente alle OO.SS. nazionali e territoriali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL, FENEAL-UIL, FILCAMS-GCIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL.

Il dott. Castano ha aperto l’incontro chiedendo all’azienda di fornire gli ultimi aggiornamenti. Il dott. Cavallera ha illustrato il nuovo piano strategico commerciale che prevede la promozione e il rafforzamento dei marchi Natuzzi Italia e Natuzzi Edition sui mercati internazionali tramite un incremento della rete commerciale, ad un piano di apertura di diversi punti vendita nei nuovi mercati emergenti e infine anche tramite la joint venture recentemente costituita con un partner cinese.
Il dott. Cavallera ha aggiunto che il piano industriale, che era parte integrante dall’accordo del 2013, è stato solo in parte realizzato, così come gli investimenti che sarebbero serviti ad implementarlo tramite un  piano di riconversione produttiva che avrebbe dovuto coinvolgere tutti i siti del Gruppo introducendo innovazioni di processo e di prodotto finalizzati alla diminuzione dei costi di produzione e all’aumento della produttività.  Ad oggi, gli investimenti sono stati realizzati nello stabilimento di Iesce 1, parzialmente su Laterza e sono invece stati sospesi nel sito di Iesce 2.
Il dott. Cavallera ha inoltre precisato che la gestione dei contenziosi sia sulla mancata rotazione CIGS, sia sui licenziamenti, e il conseguente riassorbimento del personale oggetto di sentenza di reintegra da parte del Tribunale di Bari, unitamente alla reintegra delle 35 unità lavorative che avevano aderito al progetto “New Confort”, ha avuto un notevole impatto finanziario sul bilancio aziendale del 2017, comportando una perdita totale di 29 milioni di euro.
Infine, il dott. Cavallera ha evidenziato che allo scadere a fine anno dei CdS attualmente in essere, ci sarà un esubero strutturale di 850 unità produttive e 150 impiegati, corrispondente alla metà della forza lavoro.

Le OO.SS. hanno dichiarato la disponibilità ad aprire un confronto immediato per la ricerca di soluzioni condivise a supporto di un nuovo piano industriale che tuttavia non contempli la presenza di esuberi. Hanno inoltre ricordato i sacrifici fatti in questi anni dai lavoratori per sostenere un piano industriale che è stato attuato solo in parte, in quanto non tutti gli investimenti previsti sono stati fatti.

Il dott. Diotallevi ha precisato che le risorse a supporto degli investimenti previsti nel piano industriale Natuzzi sono state deliberate da Invitalia nel dicembre 2016; la società non ha però ottemperato agli atti necessari per la stipula dei contratti. E’ necessario, per evitare la decadenza della delibera, che la Natuzzi esprima fattivamente la propria volontà alla stipula dei contratti o, se necessario, proponga di valutare un aggiornamento del progetto.

Il dott. Cavallera ha dichiarato che l’azienda entrerà immediatamente nel merito della rimodulazione del piano industriale e che fornirà l’aggiornamento entro metà giugno.

Il dott. Caroli ha dichiarato di considerare come molto negativa la notizia degli esuberi ed ha confermato il supporto della Regione per il cofinanziamento degli investimenti di un nuovo piano industriale.

La sen. Bellanova ha concluso la riunione invitando a lavorare ad un piano industriale per il rilancio competitivo per ripagare i sacrifici fatti dai lavoratori e il lavoro delle istituzioni di questi anni a sostegno dell’azienda.

La prossima riunione della Cabina di Regia è prevista per il 19 giugno p.v.



Questa pagina ti è stata utile?

NO