Verbale di riunione - Gruppo DPS (marchio Trony)

Documento: Verbale di riunione
Azienda: Gruppo DPS in fallimento (marchio Trony)
Settore: Commercio
Data: 5 aprile 2018


Il 5 aprile 2018 si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico una riunione riguardante il Gruppo DPS in fallimento. La riunione era presieduta da Giampietro Castano del Ministero dello Sviluppo Economico. Erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, il curatore fallimentare Alfredo Haupt assistito dall’avv. Adelio Riva e i rappresentanti sindacali nazionali e territoriali di FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL, UGL Terziario e Flaica, unitamente alle RSU.

Il dott. Castano ha aperto l’incontro evidenziando che dopo l’ultimo incontro del tavolo tecnico tra le parti presso il MiSE del 27 marzo u.s., il Ministero ha preso contatto con alcuni potenziali acquirenti per valutarne l’interesse all’acquisizione di tutti i punti vendita del Gruppo DPS in fallimento.

Il dott. Haupt ha precisato di aver acquisito l’indisponibilità del giudice a concedere l’esercizio provvisorio in continuità dei punti vendita. Inoltre, il piano di cessione di tutti i punti vendita del perimetro è in corso di approvazione e i bandi per la cessione saranno pubblicati a breve. Ha chiarito di aver ricevuto finora una sola offerta riguardante un numero limitato di punti vendita.
Il dott. Haupt ha inoltre annunciato l’imminente apertura di licenziamento collettivo ex L. 223/91 per la totalità dei lavoratori in forza in tutti i punti vendita del Gruppo DPS.

Le OO.SS. hanno chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di mantenere aperto il tavolo di confronto permanente tra le parti. Hanno espresso preoccupazione per gli addetti che attualmente sono ancora sospesi e senza retribuzione e per i quali si prospetta la Naspi.
Hanno chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di supportare quelle offerte finalizzate all’acquisizione del maggior numero di punti vendita con la salvaguardia del maggior numero di posti di lavoro.

Il Dott. Castano ha concluso la riunione confermando l’impegno del Ministero dello Sviluppo Economico nella ricerca e nel sostegno di soluzioni finalizzate alla cessione unitaria di tutti i punti vendita del Gruppo in fallimento e alla salvaguardia dei posti di lavoro.
Il tavolo di confronto tra le parti presso il MiSE rimarrà aperto per monitorare costantemente gli sviluppi.



Questa pagina ti è stata utile?

NO