Verbale di incontro - Atitech

Azienda: Atitech S.p.A.
Settore: Manutenzione aeromobili
Dipendenti: Circa 700
Data: 21 marzo 2018

Il 21 marzo 2018 si è tenuto presso il MiSE un incontro di verifica riguardante la società Atitech S.p.A. La riunione era presieduta da Giampietro Castano del Ministero dello Sviluppo Economico. Erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Gennaro Caiazzo della Regione Campania; per Atitech erano presenti il Direttore Generale Pietro Pascale, il Direttore del Personale Mario Giovedì. Erano inoltre presenti le rappresentanze delle Organizzazioni Sindacali di Uiltrasporti, Filt- Cgil, Fit-Cisl, Ugl Trasporto Aereo.

Il Dr Castano ha introdotto la riunione comunicando che la Commissione interministeriale ha verificato che ci sono le condizioni affinchè Atitech possa usufruire degli ammortizzatori sociali in deroga fino alla fine del 2018, in base a quanto previsto dall’art 42 del decreto legislativo 148/15.

L’Ing. Pascale ha precisato che l’azienda sta diversificando le attività con terzi per compensare la diminuzione degli ordini di Alitalia, come ad esempio la manutenzione per Ryanair e la manutenzione full service per aeromobili militari. Ha inoltre aggiunto che l’azienda è in attesa da parte della Regione Campania dell’inserimento dell’area di Capodichino tra le aree ZES per dare corso agli investimenti previsti.
L’ing. Pascale ha infine precisato che l’azienda risulta vincitrice di alcuni bandi per agevolazioni agli investimenti e che al riguardo è in attesa di conoscere lo stato dell’istruttoria da parte dal Ministero dello Sviluppo Economico. Ha inoltre comunicato che ci sono ritardi anche nelle erogazioni dei fondi per la formazione da parte della Regione Campania.

Il Dott. Caiazzo ha precisato che i ritardi nell’erogazione dei fondi per la formazione sono dovuti ai tempi di reinscrizione dei fondi in perenzione.

Le OO.SS. hanno espresso soddisfazione la proroga degli ammortizzatori sociali che rappresentano un importante supporto in questa delicata fase di transizione per la società ed hanno ringraziato il Governo per il lavoro fatto. Hanno comunque ribadito la necessità di dedicare particolare attenzione al futuro industriale dell’azienda, particolarmente legato allo sviluppo del settore in Italia. Hanno quindi posto all’attenzione del Governo la necessità di favorire la creazione di un polo della manutenzione italiano.

Il Dr. Castano ha concluso la riunione ricordando che il Governo ha ben presente l’importanza della realizzazione di un polo per la manutenzione per gli aeromobili in Italia e che si sta lavorando in questo senso. Ha inoltre aggiunto che il Ministero dello Sviluppo Economico si impegna a favorire l’azienda nei suoi progetti di investimento finalizzati allo sviluppo industriale e che ne seguirà l’andamento con gli strumenti e il supporto disponibili.



Questa pagina ti è stata utile?

NO