Verbale di riunione - Concessioni autostradali

Il 19 dicembre 2017 si è svolta presso il Ministero dello Sviluppo Economico la riunione riguardante le concessioni autostradali. La riunione era presieduta dal Dr. Castano del Ministero dello Sviluppo Economico. Erano presenti Elisa Grande, Capo Dipartimento per le Infrastrutture, i Sistemi Informativi e Statistici del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Gennarino Tozzi Direttore Progetti Infrastrutturali Atlantia S.p.A., Gianpiero Giacardi Direttore, Franco Tolentino Amministratore Delegato Pavimental e Vito Mangano Responsabile Risorse Umane Pavimental, Paolo Pierantoni Amministratore Delegato di SIAS S.p.A. e Roberto De Giovanni Direttore del Personale di SIAS S.p.A. Erano inoltre presenti le delegazioni nazionali e territoriali di FILLEA-CGIL, FILCA-CISL, FENEAL-UIL e UGL-COSTRUZIONI.

Il Dr. Castano ha aperto la riunione sottolineando che l’approvazione dell’emendamento al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 grazie al quale i soggetti titolari delle concessioni autostradali potranno affidare alle società controllate il 40% dei lavori, è stata il frutto della iniziativa congiunta delle Istituzioni, delle parti sociali e delle parti datoriali, a tutela dei posti di lavoro.

La Cons. Grande ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto e per il sostegno dei gruppi parlamentari all’emendamento. Ha confermato che una volta che la legge verrà definitivamente approvata il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti autorizzerà la stipula dei contratti con le società controllate.

L’ing. Tozzi ha sottolineato che la sua società è stata pronta ad assumersi alcuni rischi ed ha espresso soddisfazione per la conclusione della vicenda che rappresenta un successo per i lavoratori che le società hanno sempre cercato di salvaguardare insieme alle loro professionalità. Ha inoltre confermato che gli uffici del MIT autorizzeranno il rinnovo del contratto con Pavimental.

L’Ing. Pierantoni ha ringraziato il Parlamento, gli attori istituzionali e le parti sociali per il lavoro svolto a salvaguardia dell’occupazione e delle importanti professionalità che le società non vogliono perdere ed ha sottolineato l’importanza della certezza legislativa per il settore.

Le OO.SS. hanno ringraziato i Ministeri per il lavoro svolto ed hanno ricordato che i lavoratori hanno fornito un esempio di politica industriale, impegnandosi a collaborare con gli attori istituzionali e le parti datoriali per raggiungere l’obiettivo comune.



Questa pagina ti è stata utile?

NO