Verbale di incontro - Richard Ginori

A margine dell’incontro riguardante la società Richard Ginori che si è svolto il 4 dicembre 2017 presso il Ministero dello Sviluppo Economico tra la Regione Toscana, rappresentata da Gianfranco Simoncini, il Comune di Sesto Fiorentino, rappresentato dal Sindaco Lorenzo Falchi, i rappresentanti di Richard Ginori S.r.l. rappresentata da Giovanni Giunchedi assistito da Francesca Secondari, Ginori Real Estate S.p.A. in liquidazione rappresentata da Luciano Tanteri e Fabrizio Franchi, Unicoop Firenze, rappresentata da Marco Pandinelli, Do Bank rappresentata da Andrea Mangoni, Francesco Pansa e Francesco Primavera, Bnl rappresentata da Barbara Micarelli e Francesco Mazzitelli, Intesa San Paolo rappresentata da Simone Betteto e il Ministero dello Sviluppo Economico rappresentato dal Ministro Carlo Calenda, si riassumono gli accordi di massima raggiunti:

  • Richard Ginori si impegnerà all’acquisto del terreno su cui insiste lo stabilimento industriale secondo i seguenti termini:
    • al prezzo di € 5.500.000 (cinque milioni cinquecentomila);
    • termine per il perfezionamento dell’acquisto 31/12/17 (o al più tardi il 28/02/18 se dovessero intervenire complessità burocratiche di particolare rilievo o alle produre di approvazione del ceto bancario).
    • Il closing dell’operazione di acquisto avverrà simultaneamente al closing dell’operazione di acquisto dei terreni residui da parte di Unicoop alle condizioni sospensive come già delineate nel dettaglio ai sensi della proposta di acquisto presentata nel giugno 2017;
  • Unicoop Firenze si impegna a presentare una proposta di acquisto entro pochissimi giorni nei termini di cui sotto e conferma la propria disponibilità all’acquisto dei due terreni (di complessivi mq 27.000 mq circa)   siti   in Comune di Sesto Fiorentino  per un corrispettivo complessivo di € 4.150.000,00 (Quattro milioni centocinquantamila)  da versarsi al perfezionamento dell’acquisto che potrà stipularsi immediatamente dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa fra  Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Toscana e Comune di Sesto Fiorentino e semprechè:
    • termine per il perfezionamento dell’acquisto 31/12/17 (o al più tardi il 28/02/18 se dovessero intervenire complessità burocratiche di particolare rilievo o alle produre di approvazione del ceto bancario).
    • l’organo collegiale competente del Comune di Sesto Fiorentino  abbia approvato una  deliberazione  di avvio del procedimento finalizzato all’introduzione nella disciplina urbanistica locale di una variante che consentirà di realizzare sui predetti  terreni,  per intervento diretto non convenzionato, due edifici destinati a ospitare due medie strutture di vendita una alimentare e una non alimentare  dotata ciascuna della  superficie di vendita massima consentita dalla disciplina regionale di settore (o, comunque, una media struttura di vendita alimentare e non alimentare   dotata della predetta superficie di vendita e un insediamento residenziale).
    • Il closing dell’operazione di acquisto avverrà simultaneamente al closing dell’operazione di acquisto dei terreni residui da parte di Richard Ginori alle altre condizioni sospensive già delineate nel dettaglio ai sensi della proposta di acquisto presentata dalla stessa Richard Ginori nel giugno 2017;
  • Ginori Real Estate S.p.A. si impegnerà a rimborsare al ceto bancario la cassa a oggi disponibile in una misura comunque non inferiore a € 1.300.000  (con contestuale sottoscrizione dell’accordo transattivo, abbandono dell’intero contenzioso in essere, compresa la procedura esecutiva pendente e svincolo delle somme pignorate, e con impegno a versare tutto l’ulteriore attivo di cassa fino alla chiusura della liquidazioneal netto delle spese di gestione e il compenso dei liquidatori) e a fare tutto quanto necessario per arrivare nei tempi previsti al perfezionamento dell’operazione;
  • Il ceto bancario, come rappresentato nel corso dell’incontro odierno (per BNL la Dott.sa Barbara Micarelli, il Dott. Francesco Mazzitelli; per Do Bank il Dott. Andrea Mangoni, il Dott. Francesco Pansa e l’Avv. Francesco Primavera; per Intesa Sanpaolo ex Popolare di Vicenza il Dott. Simone Betteto, collegato in call esprime accordo sulla proposta sopra delineata riservandosi di e, impegnandosi a, sottoporlo ai propri organi decisionali.
  • Le istituzioni, a fronte dell’esito dell’incontro si impegnano a sottoscrivere nei prossimi giorni un protocollo d’intesa con il quale esprimeranno l’impegno per promuovere lo sviluppo della Richard Ginori, valorizzare le aree non interessate dall’insediamento industriale. Il Comune, in questo quadro si impegna ad avviare il percorso amministrativo pubblico finalizzato a giungere alle necessarie modifiche degli strumenti urbanistici. Il Sindaco ha ricordato che tale procedimento risulta percorribile ove non si aggiungano significative superfici commerciali rispetto a quelle esistenti. Diversamente, gli approfondimenti tecnici, giuridici e amministrativi che sono necessari renderebbero più lungo e incerto il procedimento.


Questa pagina ti è stata utile?

NO