Verbale di incontro - Gruppo Alimentitaliani

In data 23 ottobre novembre 2016 si è tenuto un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico riguardante il Gruppo Alimentitaliani. L’incontro era presieduto dal Viceministro Teresa Bellanova. Erano presenti Giampietro Castano del Ministero dello Sviluppo Economico, Andrea Battiston ed Emanuela Procoli della Segreteria del viceministro Bellanova, Chiara Cherubini del MiSE, Mauro Andrielli della Regione Umbria, Giulia Sforza della Regione Lazio, Giulia Tarantola e Antonio Genova della Regione Lombardia, il Sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, il Sindaco di Amelia Laura Pernazza, Giampiero Panfili in rappresentanza del Sindaco Spoleto e Saverio Greco, Francesco Cribari e Lucio Grandinetti in rappresentanza del Gruppo Alimentitaliani. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di FLAI-CGIL, FAI-CISL E UILA-UIL, unitamente alle RSU ed RSA.

Il Dr. Castano ha aperto l’incontro chiedendo all’azienda di fornire aggiornamenti rispetto alla richiesta di concordato preventivo in continuità presentata presso il Tribunale di Castrovillari (CS).

L’avvocato Greco ha spiegato che  il Tribunale di Castrovillari ha chiesto all’azienda di modificare il piano concordatario in quanto il giudice ha ritenuto eccessivamente lungo il periodo proposto dall’azienda per il rimborso del debito, anche se il piano concordatario presentato in precedenza dal Gruppo Novelli presso il Tribunale di Terni prevedeva un periodo di uguale durata.
Il Dr. Cribari ha precisato che entro il 26 ottobre p.v. verrà presentata una versione integrata e rivista del piano concordatario che conterrà le modifiche richieste dal Tribunale di Castrovillari e con un periodo massimo per il piano di rimborso di sette anni. Ha inoltre aggiunto che l’udienza presso il Tribunale è fissata per il 15 novembre p.v.
L’avv. Greco ha inoltre fatto presente che il margine operativo lordo dell’azienda nell’ultimo anno è positivo e che il calo temporaneo del fatturato è dovuto in particolare all’interruzione di due commesse, una delle quali è stata recentemente recuperata. Ha poi sottolineato che comunque l’andamento economico dell’azienda si è stabilizzato da quando è subentrata la gestione di Alimentitaliani. Ha infine invitato le parti sociali ad avere un atteggiamento più positivo nei confronti dell’operato dell’azienda e a non prestare attenzione a voci di discredito.

Le OO.SS. hanno chiesto il monitoraggio costante del Ministero dello Sviluppo Economico sull’applicazione dell’accordo siglato presso il MiSE lo scorso 13 aprile 2017. Hanno poi chiesto all’azienda un confronto più puntuale e frequente, anche al fine di fugare dubbi e false voci che possono danneggiare l’immagine dell’azienda.
Per quanto riguarda gli impegni sottoscritti nell’accordo del 13 aprile 2017, le organizzazioni sindacali hanno chiesto aggiornamenti sul sito di Latina, per il quale reputano sia ancora possibile una riconversione industriale e sul sito di Muggiò. Infine, hanno chiesto se è stata data attuazione agli investimenti previsti nell’accordo siglato presso il MiSE.
Le OO.SS. hanno poi chiesto all’azienda se è vero che non sono stati pagati i contributi previdenziali e altri obblighi verso istituti di interesse dei lavoratori.

Per quanto riguarda il sito di Muggiò, l’avv. Greco ha assicurato che l’azienda parteciperà a tutte le aste future della procedura fallimentare per l’immobile aziendale.
Per quanto riguarda gli investimenti, l’avv. Greco ha confermato che è iniziata l’attuazione dei progetti di riqualificazione dei siti del Gruppo, come previsto nell’accordo.
Il Dr. Grandinetti, infine, ha dichiarato che l’azienda sta provvedendo al pagamento puntuale dei contributi previdenziali e che rispetto a questo, è già stata fornita informativa specifica alle parti sociali nel corso di un incontro che si è tenuto nel corrente mese di ottobre.

Il Sindaco di Terni ha sottolineato che l’incontro odierno ha dimostrato ancora una volta che l’azienda ha un futuro ed invitato a migliorare il dialogo con i sindacati per evitare il diffondersi incontrollato di voci che possano danneggiare l’immagine dell’azienda.

L’on Teresa Bellanova ha invitato le parti ad incontrarsi per affrontare in sede sindacale alcune questioni dirimenti. Ha comunque sottolineato l’importanza dell’incontro del tavolo tecnico di confronto presso il Ministero dello Sviluppo Economico per fare il punto della situazione riguardo agli impegni sottoscritti nell’accordo del 13 aprile 2017 e riguardo all’andamento generale, visti anche gli ultimi sviluppo riguardanti la richiesta di concordato preventivo. Il prossimo incontro del tavolo tecnico presso il Ministero dello Sviluppo Economico verrà riconvocato all’indomani dell’udienza del Tribunale di Castrovillari fissata per il 15 novembre p.v.



Questa pagina ti è stata utile?

NO