Verbale di riunione - Mazal Global Solutions

Il giorno 24 novembre 2016 si è tenuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico un incontro riguardante l’azienda Mazal Global Solutions in Amministrazione Straordinaria. Alla riunione erano presenti Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonio Genova della Regione Lombardia, il Dr. Fabbri Amministratore Unico di Mazal Global Solutions in A.S., l’avvocato della procedura di Amministrazione Straordinaria Adelio Riva e le segreterie nazionali e territoriali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, unitamente alle RSA.

L’avv. Riva ha dichiarato che a seguito dell’invito a manifestare interesse per l’acquisizione di Mazal Global in A.S. sono pervenute 14 Manifestazioni di Interesse da parte di investitori interessati a rilevarne le attività. Di queste, ad una prima analisi, due si sono rivelate di scarso interesse, mentre 12 meritano approfondimenti. L’avv. Riva ha puntualizzato, che delle 12 manifestazioni di interesse che potrebbero concretizzarsi in offerte effettive, due o tre sembrano avere più potenzialità rispetto alle altre, in quanto provengono da soggetti imprenditoriali del settore e che sembrano offrire le garanzie di affidabilità finanziaria ed industriale richieste. L’avv. Riva ha aggiunto che gli organi della procedura hanno in programma di bruciare le tappe e pubblicare il bando per la cessione della società in tempi più brevi del consueto, quindi nei prossimi due mesi. La procedura sta ultimando la relazione tecnica da sottoporre al vaglio del Comitato dei Creditori e all’approvazione degli uffici preposti del MiSE. A seguire verrà sottoposto all’approvazione il testo del bando per la pubblicazione. Mazal ha vinto il ricorso al TAR relativo alla commessa del Comune di Foggia, sono in corso delle trattative con il Comune di Foggia per una rettifica contrattuale, le trattative sono a buon punto e non pregiudicheranno la pubblicazione del bando di cessione.

Il Dr. Fabbri ha dichiarato che sta lavorando per il superamento degli impedimenti che ostacolano i pagamenti da parte dei committenti e che hanno contribuito a creare un problema di liquidità che impedisce attualmente il saldo della mensilità di ottobre e delle successive mensilità. Ci si sta attivando presso il sistema finanziario e si sta lavorando per ottenere la riscossione dei pagamenti in sospeso. L’azienda ha ancora al suo attivo parecchi contratti con amministrazioni comunali anche se alcuni di questi sono in scadenza al 31 dicembre 2016. Gli organi della procedura stanno lavorando anche per ottenere il rinnovo di alcuni di questi contratti, nonostante la perdita di credibilità della società nell’ultimo periodo causata dalle cattive gestioni precedenti. Ci sono inoltre alcuni contenziosi aperti che riguardano anche le passate gestioni e che hanno contribuito a determinare, insieme ad altri fattori, le difficoltà nell’incasso di alcuni crediti da parte di alcune amministrazioni comunali.

Le OO.SS. hanno espresso preoccupazione per il futuro dell’azienda e chiesto ai rappresentanti della procedura e al Ministero dello Sviluppo Economico di accorciare il più possibile i tempi affinchè si arrivi alla pubblicazione del bando entro poche settimane e alla successiva cessione molto velocemente. I rappresentanti delle organizzazioni sindacali hanno infatti evidenziato che i lavoratori vivono nell’incertezza sul futuro dell’azienda e sul loro futuro lavorativo, e in più si trovano in grande difficoltà a causa del mancato pagamento delle spettanze presenti e arretrate e anche facenti capo alle precedenti gestioni. La forza lavoro non è più in grado di aspettare. Le OO.SS. hanno inoltre chiesto agli organi della procedura la maggior trasparenza possibile circa le procedure di cessione.

Il Ministero dello Sviluppo Economico è consapevole dello stato di sofferenza in cui si trovano gli addetti di Mazal Global Solutions per il mancato pagamento delle spettanze e delle aspettative che il passaggio ad una nuova gestione possa concludersi nel più breve tempo possibile per sanare il presente stato di incertezza. Il Ministero dello Sviluppo Economico auspica che la cessione possa avvenire in tempi brevi e, secondo gli obiettivi del programma di Amministrazione Straordinaria di Mazal Global Solutions, in tempi congrui a garantire il subentro di un soggetto imprenditoriale che offra il massimo delle garanzie rispetto alla conservazione del patrimonio produttivo e degli addetti, nonché alla sua continuità e consolidamento nel tempo. Il tavolo tecnico di confronto rimane aperto presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

 

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO